Erotico,  Humor/chick-lit,  Libri,  Recensioni

Recensione: Volevo essere mister Grey, Barbara Anderson e A.S. Twinblack

Volevo essere mister Grey Book Cover Volevo essere mister Grey
Barbara Anderson e A.S.Twinblack
Narrativa umoristica
Self-pubblishing
11 febbraio 2018
ebook, cartaceo
225

Giancarlo e Marinella sono una coppia sposata da molti anni. La routine e la monotonia della loro vita coniugale viene improvvisamente turbata dall’arrivo di mister Grey, il protagonista sexy e intrigante della trilogia, best seller mondiale dell’autrice E.L. James. Tra le pagine di un libro Marinella riscoprirà il desiderio di un sogno proibito ma per Giancarlo sarà l’inizio di un incubo in cui la gelosia e la voglia di riconquistare la moglie amata si rincorreranno.
Una storia eroti-comica che vi regalerà qualche risata facendovi però anche riflettere su come ciò che intimamente tanto bramiamo lo abbiamo già. Ciò che nasce da una fantasia prende vita nella realtà basta solo volerlo.
Il libro contiene espressioni dialettali romanesche di facile comprensione.
Per la presenza di un linguaggio piuttosto colorito e di alcune scene di sesso esplicito se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto.

 

Tra le pagine di un libro Marinella riscoprirà il desiderio di un sogno proibito

RECENSIONE

Libro ironico, divertente. Uno spaccato di vita quotidiana. Un libro che affronta la crisi di una “normale” coppia sposata da molti anni alle prese con la noiosa routine.

L’alternarsi di equivoci e di situazioni ironiche rendono il libro “vivo”. Scritto a quattro mani dalle due autrici che, prendendo spunto dal citatissimo 50 sfumature di grigio, danno vita ad un romanzo sopra le righe con una morale finale: per mantenere vivo il rapporto di coppia, tutti e due i partner devono reinventare il loro approccio.

 “Scordatelo Gianca’ non siamo più quelli di una volta. In due dentro la nostra vasca? Manco fossimo due contorsionisti, altro che rilassarci, ci devono venire a tirare fuori i vigili del fuoco perché ci saremmo incastrati manco fossimo tra le lamiere accartocciate di una macchina.”

I personaggi sono “comuni”: lei, Marinella, infermiera, alle prese con la menopausa; lui, Giancarlo, autista ATAC, che si  trova ad affrontare la crisi sessuale della moglie e non solo… a colpi di battute, a volte anche in romanesco (ma tutte comprensibili senza problemi) il romanzo si snoda sino ad arrivare ad una “bollente” conclusione.

Non aspettatevi un 50 sfumature all’italiana. È un romanzo “ironico” al punto giusto e, secondo me, le “veterane” della vita di coppia si ritroveranno sicuramente in qualche scena.

Per la presenza di un linguaggio piuttosto colorito e di alcune scene di sesso esplicito se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto.

AUTRICI

Barbara Anderson 

Barbara Anderson è nata a Roma ma vive da 19 anni in Irlanda, Infermiera Professionale di Cardiochirurgia, sposata e madre di quattro meravigliosi figli.

Ha scritto insieme all’ autore Alberto Guerrini il giallo erotico Fallo per me e il rosa erotico L’isola Dei Desideri entrambi pubblicati con la Casa Editrice Eroscultura. Ha pubblicato insieme ad Alberto Guerrini in Self il romanzo erotico romance paranormal, Se tu non fossi qui.

A.S. Twinblack

A.S. Twinblack è lo pseudonimo dietro il quale si cela una donna e una psicoterapeuta da sempre appassionata della lettura; dai testi di psicologia ai saggi, dai gialli ai thriller, dalle biografie alla narrativa in generale. Da qualche anno si è messa alla prova con la scrittura di romanzi erotici, un genere che ha sempre amato fin da giovanissima.

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: