Ubi dolor, Ibi vigiles Book Cover Ubi dolor, Ibi vigiles
Nicolò Agresta
Narrativa Contemporanea
Apollo Edizioni
Cartaceo
166

 

Ogni pompiere, una volta ritornato a casa, ha moltissime storie da raccontare

Essere un Vigile del Fuoco è una vocazione che viene dal profondo. Marco lo sa e non vuole fare altro nella vita che aiutare e soccorrere chi si trova in difficoltà. Niente sembra scalfire le sue certezze, finché un grave evento lo vedrà coinvolto in prima persona, mettendo in discussione quella forte passione per il lavoro che tanto ama. “Ogni pompiere, una volta ritornato a casa, aveva moltissime storie da raccontare: storie di riconoscimento e di abbracci ricevuti come segno di infinita gratitudine, storie di persone che non volevano abbandonare le proprie dimore, ridotte in macerie, storie di coloro che volevano ricominciare, storie di sofferenza. Anche Marco aveva vissuto queste storie. Il penultimo giorno di missione, lui e altri vigili del Comando di Roma vennero mandati all’interno della zona rossa, per cercare tra i resti di un laboratorio di ottica. Il proprietario aveva raccontato loro dei sacrifici per comprare una macchina specifica, essenziale per ripartire. Ne parlava quasi fosse un figlio, che sperava con tutto il cuore di poter salvare. Marco, che aveva visto con i suoi occhi quanto queste cose fossero tanto importanti, aveva messo tutto sé stesso in quel recupero.”

L’AUTORE

Nicolò Agresta è un Vigile del Fuoco dall’Aprile del 2013. Ha prestato servizio nei Comandi di Verona, Firenze e Roma, dove vive e lavora attualmente. Laureatosi in Archeologia nel 2016, ha sempre coltivato la passione per la letteratura, portandolo ad aprire un blog ed una pagina Facebook, dal nome “La Sindrome del Colibrì”, dove scrive di libri, audiolibri e film. Ubi Dolor, Ibi Vigiles è il suo primo romanzo.

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.