Segnalazione

Segnalazione: “Stagione nell’abisso” di Simone Colombo, Albatros Il Filo

Stagione nell'abisso Book Cover Stagione nell'abisso
Simone Colombo
narrativa
Albatros Il Filo
gennaio 2021
cartaceo

 

Disponibile nelle librerie e in formato digitale

È dopo il tramonto, al calar delle tenebre, che le forze oscure si manifestano agli esseri umani del Piccolo inutile Paese; o, per lo meno, così pensa S. quando, con l’unico baluardo di una torcia, tenta di scacciare le creature demoniache che lo attanagliano. Salvo poi scoprire che si tratta solo del suo amico Lurt, pronto a tirargli l’ennesimo scherzo poco simpatico. Inizia così, con il tono tragicomico che sembra caratterizzare tutta la sua esistenza, l’avventura di S. durante la lunga estate che seguì la fine delle scuole superiori. Scrittore in erba, o almeno questo è il suo grande desiderio, S. ama la poesia e si rammarica che al giorno d’oggi nessuno la legga, perciò decide di mascherarla all’interno di un nuovo genere letterario, quello che un tempo si sarebbe chiamato “prosimetro” ma che lui preferisce ridefinire con un termine più moderno e coniato di suo pugno: la “Narrativpoetica”.

In Stagione nell’abisso il racconto della genesi di questo romanzo si intreccia con la storia d’amore con Julie, sua musa ispiratrice, per confondersi poi, come in un gioco di specchi, con le vicende del suo alter ego Simo e ancora con il mito di Strabone e Aristea, in una serie di rimandi dall’effetto straniante e allo stesso tempo sorprendente. Al termine della lettura si ha la sensazione che solo la parola – e in particolare la parola scritta – abbia lo straordinario potere di plasmare la realtà e di dare ordine al caos indefinito che ci circonda.

 

L’autore

Simone Colombo è nato a Biella il 31 agosto 2001. A 18 anni scopre che scrivere non è solo una passione, ma un modo di cercare sé stesso e l’equilibrio con il mondo che lo circonda. Vive una vita semplice, sulle ridenti montagne del biellese. A scuola dapprima non brilla e le scelte non sono chiare (prima Informatica poi però si diploma Perito Chimico) ma ha la fortuna di incontrare insegnanti di italiano che lo appassionano e coinvolgono tanto da fargli comprendere che la letteratura sarà la sua vita e in attesa di iscriversi alla facoltà di Lettere Moderne raccoglie e organizza il prodotto di tante ora passate alla ricerca di sé stesso nel libro Stagione nell’abisso, nel quale la vita vissuta diventa astrazione e si riempie di nuovi significati e avventure.

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: