Libri,  Narrativa,  Segnalazione

Segnalazione: SANTAMAMMA di Giulio Cavalli, Fandango Libri

SANTAMAMMA Book Cover SANTAMAMMA
Giulio Cavalli
Narrativa contemporanea
Fandango Libri
23 marzo 2017
cartaceo e kindle
131

“LA STORIA DI UN BAMBINO ADOTTATO ALL’ETA’ DI TRE ANNI, EROE PER CASO E POI PER FINTA, DI UN FRATELLO E DI UNA RIBELLIONE.”

SANTAMAMMA – GIULIO CAVALLI

“Mi chiamo Carlo Gatti e sono nato con un buco. Quel buco sono io. Settant’anni spesi a rimanere in bilico tra un dubbio e la possibilità di scioglierlo per accorgersi che in quella terra di mezzo ci ho costruito la mia casa.” Carlo Gatti nasce da madre certa e padre incerto, a Milano. Lei è una poco di buono, inaffidabile, senza speranze, lui uno sconosciuto di cui nulla si ha né si avrà mai. Orfano per metà, Carlo cresce coltivando un poetico lato drammatico che lo mette al riparo dalla necessità di conoscere le proprie origini, che si nascondono tutte pasticciate su un foglio lercio passato di faldone in faldone dai tribunali dei minori fino ai cassetti dolorosi della donna che l’ha adottato. La storia di un bambino adottato all’età di tre anni, eroe per caso e poi per finta, di un fratello e di una ribellione. Il nuovo romanzo di Giulio cavalli è delicato, poetico e indimenticabile.

Giulio Cavalli (Milano, 1977), scrittore e autore teatrale, dal 2007 vive sotto scorta per il suo impegno nella lotta contro le mafie. Collabora con varie testate giornalistiche e ha pubblicato diversi libri d’inchiesta, tra i quali ricordiamo: Nomi, cognomi e infami (2010); L’innocenza di Giulio (2012) e Mio padre in una scatola di scarpe (2015). È stato membro dell’Osservatorio sulla legalità e consigliere regionale in Lombardia. Scrive su Left, Fanpage e sull’Espresso. Con Fandango Libri ha pubblicato nel 2017 Santamamma.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: