Libri,  Romanzo,  Segnalazione

Segnalazione: “Romanzi giovanili” di Hermann Hesse, Mondadori

Romanzi giovanili Book Cover Romanzi giovanili
Hermann Hesse
Romanzo
Mondadori
20 aprile 2021
Cartaceo
552

 

L’intera opera di Hesse è scandita dalla scoperta e dall’affermazione
dell’identità. I suoi personaggi sono viaggiatori inquieti che si avventurano
nelle terre più remote dell’essere per scoprire chi sono.

Composti e pubblicati nel decennio che precede lo scoppio della Grande Guerra, tra 1904 e 1914, i quattro romanzi compresi in questo volume corrispondono alla fase giovanile, romantica, della produzione di Hermann Hesse, che ancora non ha scoperto la psicoanalisi junghiana, ma già rivela i temi che lo accompagneranno per tutta la vita. Di forte ispirazione autobiografica, Peter Camenzind e Sotto la ruota si iscrivono nella tradizione germanica del Bildungsroman; simili per sensibilità appaiono i due protagonisti, spiriti raffinati che trovano appagamento nell’immergersi nella natura, ma destinati a sorti opposte. Lo stretto rapporto tra vita, amore e arte, in particolare la musica, è invece al centro di Gertrud e Rosshalde, con i quali si conclude la fase estetica della produzione letteraria di Hermann Hesse. D’ora in poi la scrittura sarà maggiormente al servizio della vita, ma a farle da guida sarà sempre quella consapevolezza che «la vera vocazione di ciascuno è una sola, quella di arrivare a se stesso», come scriverà in Demian. Una consapevolezza che fin dalle pagine del suo primo romanzo appare chiara e irrevocabile.

Calw, Württemberg, 1877 – Montagnola, Canton Ticino, 1962. Premio Nobel nel 1946, raggiunse il successo nel 1904 con Peter Camenzind, seguito da numerose opere tra cui Demian (1919), Siddharta (1922), Il lupo della steppa (1927), Narciso e Boccadoro (1930) e Il giuoco delle perle di vetro (1943).

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: