Perdersi è il meglio che possa accadere Book Cover Perdersi è il meglio che possa accadere
Alain Gillot
Narrativa Contemporanea
Edizioni E/O
26 giugno 2019
Cartaceo+Kindle
240

Dopo La scacchiera nel cervello, suo romanzo d’esordio, l’autore francese ci offre questa nuova storia d’amore on the road che proclama la necessità di andare verso gli altri, superando le nostre paure.

Consulente nel mondo del cinema, una specie di super-sceneggiatore, il quarantenne Antoine, con la sua Jaguar fiammante e una buona carriera alle spalle, scende da Parigi sulla Costa Azzurra per seguire le riprese di un film. Senza neppure rendersene conto, con la “leggerezza” di chi è abituato al successo e alle cose che funzionano, cancella un ruolo che Emma, una giovane attrice, doveva ricoprire nel film. Lei lo schiaffeggia mentre Antoine è impegnato in una partita di tennis e lui la insegue per scusarsi. Da quel momento non riuscirà più a tornare a casa, alla sua precedente vita senza emozioni e senza rischi. Inizierà per Antoine un viaggio inatteso e pieno di sorprese a fianco di questa ragazza fino a quel momento sconosciuta. Lei lo trascinerà in un mondo diverso ed emozionante, coinvolgendolo nelle stupefacenti vicende della sua strana famiglia e della troupe teatrale itinerante in cui di solito lavora, attraverso una Francia di provincia piena di charme, storie e imprevedibili personaggi.

L’AUTORE

Alain Gillot è nato nel 1953. È stato giornalista sportivo e reporter e lavora anche come sceneggiatore. Nel 2016 le Edizioni E/O hanno pubblicato Una scacchiera nel cervello, tradotto in diverse lingue, da cui è stato tratto un film.

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.