Libri,  Narrativa contemporanea,  Segnalazione

Segnalazione: “L’ombra di Berlino” di Jonathan Lichtenstein, Mondadori

L'ombra di Berlino Book Cover L'ombra di Berlino
Jonathan Lichtenstein
Narrativa Contemporanea
Mondadori
27 aprile 2021
Cartaceo
288

 

Un memoir profondo e commovente che tratta del trauma più terribile del XX secolo e dei suoi effetti, che come i cerchi di un’onda sull’acqua si fanno sentire ancora oggi; un’Odissea malinconica e illuminante che attraversa i decenni e l’Europa.

Il Kindertransport fu un’operazione di salvataggio che si svolse alla vigilia dello scoppio della Seconda guerra mondiale e fece arrivare nel Regno Unito dalla Germania nazista quasi diecimila bambini ebrei. Il padre di Jonathan Lichtenstein, Hans, fu uno di loro, fuggì da Berlino sull’ultimo di questi treni. Quasi tutti i membri della sua famiglia sarebbero periti a opera della follia antisemita, mentre Hans – ancora bambino – si trovò catapultato in un mondo ignoto, da affrontare da solo.

Cresciuti nel Galles del dopoguerra, dove non si parlava mai del conflitto, Jonathan e i suoi fratelli non riuscivano a capire il comportamento duro e scontroso del padre. Ma ora che Hans sta per compiere ottant’anni, Jonathan decide di ripercorrere con lui a ritroso il suo viaggio fino a Berlino. Questo memoir è il racconto toccante del tentativo di un padre e di un figlio di emergere insieme dalle ombre della storia.

L’ombra di Berlino ci parla del lavorio della memoria, che al contempo si sforza di ricordare e cerca di dimenticare. Due uomini segnati dalla vita, padre e figlio, tentano di scoprire le origini della loro relazione difficile, segnata da anni di incomprensioni: Hans ha bisogno di rivivere quell’ultimo periodo di libertà a Berlino e suo figlio adulto deve districare la matassa di sentimenti feriti che un padre protettivo ma esigente ha finito per provocargli. L’ombra di Berlino lega delicatamente due degli aspetti più significativi di una narrazione della memoria: spazio e tempo, e descrive con grande onestà i traumi subiti da generazioni di ebrei che sono riusciti a sopravvivere alla guerra solo per ritrovarsi, ancora una volta, emarginati, indesiderati e isolati.

L’AUTORE

Jonathan Lichtenstein è un drammaturgo pluripremiato le cui rappresentazioni teatrali sono andate in scena in tutto il mondo. È anche professore di Teatro presso il Dipartimento di letteratura, cinema e studi teatrali dell’Università dell’Essex. L’ombra di Berlino è il suo primo libro. Vive nell’Essex con la moglie e i tre figli.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: