Libri,  Saggio,  Segnalazione

Segnalazione: “La straordinaria storia della penna a sfera” di Giulio Levi, Diarkos

La straordinaria storia della penna a sfera Book Cover La straordinaria storia della penna a sfera
Giulio Levi
Saggio
Diarkos
9 febbraio 2021
Cartaceo
135

 

Da László Bíró all’impero Bic

Un tubicino esagonale di plastica trasparente, con dentro un altro tubicino di plastica pieno di un liquido pastoso, nero o di un altro colore. All’estremità è infilato un piccolo cono di ottone sul cui apice è incastonata una piccolissima sferetta di metallo che, fatta scorrere su un foglio di carta, lascia una traccia che non macchia, perché si asciuga subito. Insomma, avete capito: è una penna Bic, valore commerciale venti-venticinque centesimi. La sua semplicità e il suo uso quotidiano, però, nascondono la storia di un’invenzione tutt’altro che scontata, di portata mondiale e rivoluzionaria per la vita di tutti i giorni. Una vicenda burrascosa e affascinante di ingegno e determinazione iniziata in Ungheria all’inizio degli anni Trenta del Novecento, che si dipana attraverso intrighi commerciali, battaglie legali e mosse spregiudicate in uno scenario intercontinentale con lo sfondo delle leggi razziali e della Seconda guerra mondiale, e si prolunga fino ai giorni nostri.

L’AUTORE

Giulio Levi è nato a Firenze nel 1937 e risiede a Roma. Laureato in Medicina e specializzato in Neuropsichiatria, ha lavorato per quarant’anni in laboratori di ricerca in campo neurobiologico e neurofisiopatologico a Firenze, New York e Roma. È stato per molti anni coordinatore della ricerca scientifica per la Fondazione italiana sclerosi multipla e membro del Consiglio scientifico della Enciclopedia dei ragazzi dell’Istituto dell’enciclopedia italiana Treccani.
Autore di numerosi libri e racconti per giovani, ha partecipato a incontri, manifestazioni e convegni anche internazionali su temi riguardanti l’infanzia, la letteratura a essa dedicata e la famiglia.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: