Saggio,  Segnalazione,  Spiritualità - Religione

Segnalazione: “La poiana bianca del libero arbitrio” di Federico Dell’Agnese, Puntoacapo Editrice

La poiana bianca del libero arbitrio Book Cover La poiana bianca del libero arbitrio
Federico Dell'Agnese
saggio filosofico, religione
Puntoacapo Editrice
maggio 2020
cartaceo
472

 

Romanzo Filosofico in bilico tra Scienza e Fede

In copertina: © Federico Dell’Agnese, Madonna dei Nibbi, tempera su tavola 1997

 

Sinossi

L’umanesimo naturalistico è ormai radicato nel pensiero di oggi: Dio, spirito, coscienza, libero arbitrio sarebbero solo illusioni, autoinganni, retaggio di un passato prescientifico venato di ignoranza e superstizione, l’essere umano un insieme di atomi e sofisticati algoritmi plasmati dall’evoluzione.

L’Homo sapiens, non in sé differente dagli altri animali se non per il fatto di essere arrivato per primo ad occupare una determinata nicchia ecologica, sarebbe ormai datato, obsoleto, migliorabile, riprogettabile, sacrificabile e sostituibile con esseri transumani non più biologici, enormemente più intelligenti ma artificiali. Ma le cose stanno veramente così?

È quello che si chiede Zbigniew, giovane ricercatore che ha riscoperto la fede attraverso le traversie dell’esistenza, confrontandosi con Jörge, scienziato e irriducibile ateo naturalista: come duellanti passeranno al vaglio implicazioni filosofiche della nuova fisica, delle neuroscienze, dell’informatica, dell’estetica e della morale.

Verranno così prese in esame diverse tematiche del pensiero contemporaneo, dalla teoria degli Universi Paralleli alla Grande Simulazione, dalla teoria della Complessità alla posizione dell’essere umano nel cosmo, dalle nuove tendenze nell’ambito evoluzionistico della Sintesi Estesa alle prospettive metafisiche della collocazione del flusso di informazione, dal Trans-umanesimo alla Super Intelligenza Artificiale.

Tutto questo all’interno di un intreccio imprevedibile. Anche se apparentemente nessuno vincerà la partita, alla fine molti luoghi comuni saranno comunque destinati a cedere. La realtà con la quale ciascuno di noi è chiamato a confrontarsi è troppo complessa per essere affrontata ad un solo livello, ci sarà sempre qualcosa che sfugge, qualcosa di sfocato, qualcosa di insondabile…

 

L’autore

Federico Dell’Agnese Carlis

Compositore e pittore, è stato allievo a Milano di Paolo Musmeci, di Irlando Danieli e di Franco Donatoni.

Ha avuto esperienze musicali che spaziano dal pop strumentale alla musica di confine con nuove tecnologie, alla musica contemporanea e alla musica sacra, senza mai tuttavia abbandonare il sistema tonale e il neoclassicismo della forma. Ha al suo attivo sei dischi come artista discografico. Sue composizioni sono state eseguite al Ludwigsburger Schlossfestpiele, al Teatro alla Scala, alla Mozart Saal di Amburgo e in altri teatri e istituzioni europee, incise da diversi artisti e sono presenti nei cataloghi di varie biblioteche musicali, tra cui Accademia Chigiana, Melbourne University, Universidad Católica de Lima, Stanford University, Tokyo Geijutsu Daigaku.

Come pittore figurativo si è avvicinato al recupero di formule e di modi espressivi ispirati a modelli classici, rivissuti in modo personale, parallelamente a quanto avvenuto in ambito musicale. Si è così dedicato allo studio e alla sperimentazione di tecniche di pittura, di disegno e di preparazione di materiali desunte dagli antichi trattati.

Sulla sua opera è stata pubblicata nel 2001 la monografia Lo Specchio del Sogno. Ha tenuto mostre personali a Torino e in varie località italiane

 

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: