LA CASA DEI BAMBINI Book Cover LA CASA DEI BAMBINI
Michele Cocchi
Narrativa contemporanea
Fandango Libri
26 ottobre 2017
cartaceo e kindle
261

“UNA STORIA DI AMICIZIA, SOPRAVVIVENZA E SCOPERTA, LA STORIA DI UN GRUPPO DI BAMBINI CHE SONO I NOSTRI NONNI PRIMA DI DIVENTARE ADULTI.”

LA CASA DEI BAMBINI – MICHELE COCCHI

Nella Casa dei bambini vivono Sandro, Nuto, Dino e Giuliano, isolati dal muro di cinta dell’orfanotrofio non hanno nessuna notizia dal mondo esterno, ma ricordano incendi, saccheggi, omicidi, ricordano case distrutte e i fratelli da cui sono stati separati. Sono solo fantasie, incubi – dicono le maestre – ma rimangono cicatrici reali a raccontare un passato di cui si è persa ogni altra prova. L’unica speranza per sapere qualcosa di sé è provare a scappare, allearsi nei piani di fuga, ma le cose stanno cambiando e l’amicizia non può proteggerli da quello che li aspetta oltre i cancelli della Casa. E fuori ci sono sul serio guerra, sangue e violenza: i bambini avevano ragione. Da un lato il Partito, dall’altro i ribelli che resistono tra boschi e montagne. Uno scontro lento, uno stallo che punteggia di rosso il verde delle valli. Nonostante le promesse, i bambini fuori dalla Casa si perdono di vista, ognuno adolescente a vivere una vita nuova e costretto a prendere decisioni troppo grandi per la propria età. Con la fine della rivolta, i bambini ormai adulti seguono le vicende del loro paese, chi ha vinto e tradito, chi è rimasto fedele, chi sconfitto non ha rinnegato i propri ideali pagando con la vita. In questo scenario, quando ormai tutti i destini sembrano segnati, due di quei bambini si rincontrano nella Casa, abbandonata da anni, pronti a un ultimo viaggio verso il passato. Il passato di tutti loro. Un romanzo su un’Italia possibile, che ricorda il Novecento e anticipa il prossimo secolo. Una storia di amicizia, sopravvivenza e scoperta, la storia di un gruppo di bambini che sono i nostri nonni prima di diventare adulti.

Michele Cocchi (Pistoia, 1979) è psicoterapeuta dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia. Nel 2009 pubblica il racconto «Animali» sull’antologia Padre (Elliot Edizioni), nel 2010, sempre per Elliot ha pubblicato la raccolta di racconti Tutto sarebbe tornato a posto. Nel 2016, il romanzo La cosa giusta (Effigi Editore), nel 2017 il romanzo La Casa dei bambini (Fandango Libri). Con il racconto Tienimi la testa, per favore vince il premio della giuria all’edizione 2010 del festival letterario Esor-dire. Con La casa dei bambini vince il premio Campiello 2018.

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.