Segnalazione,  Young adult

SEGNALAZIONE: “Kisetsu” di Ciro Cibelli

kisetsu Book Cover kisetsu
Ciro Cibelli
Young Adult
Europa Edizioni
2018
Ebook/Cartaceo
390

 

Un romanzo young adult, dall’indole drammatica e psicologica… “Kisetsu”

 

“Gli eventi si svolgono nel 2017.

Alice De Lamia è una ragazzina sedicenne introversa con evidenti disturbi depressivi, creatisi a causa di una famiglia disfunzionale che non è mai riuscita a darle l’affetto necessario. Dopo la tragica separazione dei suoi genitori, avvenuta quando aveva 14 anni, le sue condizioni peggiorarono. Anche a scuola andrà male, e in particolare a causa di Chanel, una compagna di classe che la protagonista considererà sua nemica e rivale (in realtà, Alice è solo invidiosa della sua bellezza e della quantità di amicizie che ha). L’unica persona che le è accanto è Andrea Vitale, un ragazzo di 21 anni proveniente da una famiglia benestante, che per farla felice la inviterà al suo compleanno presso gli uffici dell’azienda del padre. Nonostante sembrasse un ragazzo dalle buoni intenzioni, approfitterà della protagonista in uno dei suoi momenti di debolezza, consumando un rapporto sessuale con lei (il suo primo). Alice verrà inondata da un carico di emozioni troppo intense per la sua psiche da gestire, diventando ossessionata da Andrea. A peggiorare la situazione interverrà Chanel, che durante una chiacchierata con Alice a scuola le svelerà di conoscere bene Andrea, aggiungendo anche che lei, assieme alle sue amiche frivole, saranno presenti al suo compleanno. Questo le scatenerà un profondo attacco di gelosia, e cercherà di contattare insistentemente Andrea. Dopo essersi incontrati per prendere un gelato assieme, Alice nota subito l’improvvisa freddezza del ragazzo nei suoi confronti, intuendo che tra Chanel e Andrea c’era qualcosa. In un ultimo atto estremo si concederà ancora una volta a lui, sperando così di riconquistarlo. Alice andrà al compleanno di Andrea col solo scopo di confessargli disperatamente il suo amore per lui, ma quest’ultimo la rifiuterà. Alice si sentirà incredibilmente perduta e sola. Scoprirà che in quella festa gira droga e alcol, che consumerà anche lei fino a collassare. Sopravviverà all’esperienza, ma ritenendo di non avere più nulla per cui vivere, cercherà di suicidarsi con dei sonniferi.

7 anni dopo, 2024. Luna Forenix è una webstar sia acclamata che criticata. È particolarmente famosa nell’ambito cosplay, e spesso presiede fiere e convention per fare autografi ai suoi fan. Andrea, che oramai lavora come fotografo, incontrerà casualmente Luna Forenix ad una fiera cosplay. Nonostante gli anni trascorsi, riconoscerà immediatamente la ragazza che si nasconde dietro all’alter ego di Luna, scatenando tutt’un’altra serie di eventi che li vedranno coinvolti, di nuovo, assieme.”

 

 

 

 

Ciro Cibelli (Napoli, 30 giugno 1990) noto online con lo pseudonimo di ghostdotexe o ghost.exe, è uno scrittore, poeta, traduttore e cosplayer italiano. Dopo due raccolte di poesie pubblicate il 2011 e il 2012, il 30 giugno 2017 autopubblica il suo primo romanzo young adult, drammatico e psicologico “Kisetsu”, successivamente ripubblicato tramite Europa Edizioni nel 2018.

Storia

Ciro Cibelli è nato il 30 giugno 1990 a Napoli, dove ha trascorso tutta la sua infanzia e preadolescenza, per poi stanziarsi con la sua famiglia in provincia di Treviso non appena terminate le scuole medie. Fin da piccolo dimostra un notevole interesse verso i libri, che sfoglierà quotidianamente nella libreria di famiglia, e con l’aiuto della madre imparerà perfino le regole grammaticali di base e a leggere e a scrivere ancor prima di cominciare le elementari. Sempre con l’ausilio della madre, ex professoressa, imparerà anche l’inglese e il francese. Autopubblicherà due raccolte di poesie nel 2011 e 2012 intitolate Condizioni di Inesistenza e Qui Fa Freddo, dove racconta in maniera molto criptica il suo vissuto. Nonostante la difficoltà d’interpretazione del suo stile di scrittura di allora, si evince dalle sue poesie che non abbia mai avuto dei trascorsi felici, né a scuola né nelle relazioni sociali. Specialmente nella seconda raccolta di poesie, racconta del suo dramma quotidiano di cercare un’occupazione stabile, della pressante monotonia, e di evidenti turbe emotive e psicologiche dai forti caratteri depressivi. In un post sulla sua pagina Facebook dichiarerà di aver vissuto in preda ad un’intensa depressione per cinque anni, che l’ha spinto sempre più ad isolarsi completamente dal mondo esterno.

Nel 2014 frequentò la sua prima fiera cosplay, da cui subito scaturì un fortissimo interesse per l’ambiente, e in questo periodo ricomincerà di nuovo a scrivere dopo cinque anni di pausa. Il 30 giugno del 2017, il giorno del suo compleanno, auto-pubblicherà tramite piattaforma di printing on demand “Kisetsu”, un romanzo young adult dai tratti fortemente drammatici e psicologici, e dato il suo legame con la scena cosplay acquisirà da subito una notevole notorietà nell’ambiente. A soli 8 mesi dalla pubblicazione riceverà anche un contratto editoriale.

 

Stile

Ciro confesserà in diverse interviste che il suo interesse primario era quello di creare uno stile personale combinando le caratteristiche di diversi stili letterari, principalmente il romanzo psicologico, realismo sporco, New Sincerity, ermetismo e simbolismo, traendo profonda ispirazione da scrittori come Bukowski, Ungaretti, Svevo e Baudelaire. Pubblicherà ufficialmente solo due raccolte di poesie prima di approdare nella narrativa, e anche in questo caso stile di scrittura di Ciro è particolarmente moderno e peculiare. Risulterà molto più fluido e leggibile, perdendo quasi del tutto la complessità d’interpretazione delle sue poesie. Rimarrà comunque notevole l’influenza di Giuseppe Ungaretti e dei poeti ermetici nei suoi racconti, dove spesso utilizzerà aggettivi particolarmente ricercati e frasi di forte impatto composte da pochissime parole, se non addirittura da una sola parola. Tipico dello stile ermetico sono anche le righe vuote lasciate tra un paragrafo e l’altro, spesso anche numerose, che Ciro adotta per risaltare il significato o la drammaticità di alcune frasi o parole. Un altro aspetto peculiare dello stile narrativo di Ciro è il suo palese rifiuto nel descrivere dettagliatamente luoghi e situazioni, scrivendo volutamente in maniera molto spiccia e diretta. A quanto pare è una scelta voluta, sia per velocizzare l’elaborazione degli eventi da parte del lettore e sia per lasciare a quest’ultimo la piena libertà di immaginare sia ambientazioni che personaggi. Così facendo, il lettore si vedrà costretto ad immaginare personaggi e luoghi a seconda delle sue esperienze e ricordi, in modo tale da consentire un’immersione più intensa nella narrazione.

Ultimamente Ciro Cibelli è coinvolto nella produzione letteraria di racconti brevi dal forte carattere oppressivo e nichilista, spesso contenenti un’ironia amara e situazioni di sciattezza e degrado quotidiano, acquisendo uno stile molto vicino alla corrente metamodernista o post-postmodernista. I racconti vengono spesso condivisi sulla sua pagina Facebook e Wattpad. Altre influenze che annovererà Ciro nel suo stile saranno i film di Darren Aronofsky e le storie di mangaka giapponesi come Gen Urobuchi e Satoshi Kon.

Curiosità

Ciro è cintura nera di karate, nonché un appassionato sportivo. Suona la tastiera e adora la musica metal e ambient. Ha anche un account Deviantart dove pubblica sia i suoi cosplay che i suoi disegni (la copertina di Kisetsu è stata disegnata dallo stesso Ciro).

Ciro è stato per diverso tempo un traduttore di romanzi e libri, e parla diverse lingue straniere, sebbene a vari livelli di padronanza.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: