Biografia,  Libri,  Segnalazione

Segnalazione: IN VOLO SOPRA IL MONDO di Angelo D’Arrigo, Fandango Libri

IN VOLO SOPRA IL MONDO Book Cover IN VOLO SOPRA IL MONDO
Angelo D'Arrigo
Biografia
Fandango Libri
23 febbraio 2017
cartaceo
3334

“TUTTE LE EMOZIONI DELLA MIGRAZIONE, DEL VENTO, DEL VOLO, L’ETERNO SOGNO CHE L’UOMO HA DI FARSI UCCELLO, NARRATE COL FASCINO MAGNETICO DELLE GRANDI AVVENTURE.”

IN VOLO SOPRA IL MONDO – ANGELO D’ARRIGO

Angelo d’Arrigo rimane uno degli uomini più incredibili degli ultimi decenni.

Con il suo deltaplano, dopo aver sfidato l’impossibile, ha deciso di realizzare lo straordinario: insegnare a volare agli uccelli. Su richiesta dell’Università sovietica, ha guidato un branco di gru siberiane che avevano perso la rotta della migrazione, dal Circolo polare artico al Mar Caspio. Il tutto dopo aver svolto un lavoro di imprinting sulle orme di Lorenz.

“Molti mi chiedono cosa mi spinga ad andare sempre oltre. Non è agonismo: con le sfide ho smesso da anni. Né è solo il bisogno di misurarmi con i miei limiti, come a volte ho creduto. No, è qualcosa di più semplice e intimo, l’istinto di esistere nella natura a modo mio. Un istinto che mi domina, che mi tiene sveglio la notte, che mi illumina e mi entusiasma.”

E poi avventure analoghe con un’aquila attraverso il Sahara o nel passaggio estremo e spettacolare sopra l’Everest. Campione di deltaplano, ha stupito il mondo con le sue imprese al limite del possibile. In questo libro, scritto in prima persona attingendo ai propri diari, racconta le sue vicende magiche e avvincenti. Sono pagine piene di senso del limite e della sfida, di rapporto con gli animali e con se stessi, di scoperte geografiche, umane e interiori. Tutte le emozioni della migrazione, del vento, del volo, l’eterno sogno che l’uomo ha di farsi uccello, narrate col fascino magnetico delle grandi avventure.

Angelo d’Arrigo, nato a Catania nel 1961, ha da sempre perseguito il sogno di volare come gli uccelli, e insieme a loro. Divenuto campione mondiale di volo, ha abbandonato gare e cronometri per dedicarsi allo sviluppo del volo libero e ha concepito e realizzato imprese che si pongono ben al di là del semplice evento sportivo. Ha studiato per anni il volo dei grandi rapaci, ai quali si è affiancato in incredibili migrazioni nei cieli del pianeta. Ha sorvolato il mare e i deserti, è salito a oltre 9000 metri in volo libero, fino a superare le vette dell’Everest e dell’Aconcagua. Con il Russian Research Institute for Nature and Protection di Mosca, ha condotto un grande esperimento per la comunità scientifica internazionale: la reintroduzione di una specie di uccelli migratori in via di estinzione, le gru siberiane, guidando lo stormo con il supporto di uno staff di biologi russi e americani, per 5300 chilometri. Ma forse la più grande intuizione di Angelo è legata alla realizzazione della Piuma di Leonardo da Vinci. Dopo attenti studi sul Codice di Madrid, realizza e fa volare una Piuma leggerissima, identica nella struttura a quella del grande Leonardo. Muore il 26 marzo 2006 nel corso di una manifestazione a Comiso in seguito a un incidente al piccolo aereo su cui viaggiava da passeggero e ospite d’onore.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: