Romanzo Rosa,  Segnalazione

Segnalazione: IN UNA CITTÀ LONTANA: IL GENTILUOMO, IL BARBARO, IL PROFESSORE di Laura Fiamenghi

In una città lontana: il gentiluomo, il barbaro e il professore Book Cover In una città lontana: il gentiluomo, il barbaro e il professore
Laura Fiamenghi
Rosa
Self published
19 agosto 2018
Kindle e cartaceo
196

Tra i banchi di scuola

Melissa Bocci è una secchiona ed è bellissima. Un’accoppiata che tra i banchi del liceo non le ha reso la vita facile e anche all’università, a Venezia, la sua vita sociale continua a rimanere pari o uguale a zero.
Mentre tutti i suoi compagni al campus sono oberati dallo studio, alla dotata Melissa abbonda il tempo libero. Annoiata e sola, non le resta altro da fare che trovarsi un lavoro pur di occupare quel tempo.
La sua bellezza, causa di così tanti problemi, le torna finalmente utile valendole un ingaggio al lussuosissimo Casinò di Venezia. Ed è lì che incontra Marcus, un’affascinante gentiluomo mascherato deciso a sedurla.
Melissa non ha neppure il tempo di sospirare al ricordo dell’affascinante Marcus, sparito nel nulla, che a farle rimpiangere la monotonia della sua vita, compare l’individuo più rozzo e villano dell’intero creato: un barbaro, uno screanzato, che si rivelerà essere null’altri che il suo nuovo professore.
Fermamente deciso ad aggiungerla alla sua lista nera…

Laura Fiamenghi.

Lettrice onnivora Scribacchiatrice Romance Fantasy. È nata a Brescia nel 1985. Ha studiato grafica pubblicitaria ed è laureata in Lingue e Letterature straniere. Lettrice, traduttrice e scrittrice. Fantasiosa fin da bambina, ha subito il fascino del potere creativo delle parole, approcciandosi alla lettura come a un portale magico aperto su un’infinità di mondi. Mondi che ha deciso di cominciare a creare, scrivendo in prima persona. Nel 2003 ha cominciato a pubblicare le proprie Fanfiction con il nickname Ameria, virando presto alle storie originali con un discreto seguito in self-publishing. Una vera palestra di stile che le ha permesso di lavorare con maggior attenzione e autocritica sui propri romanzi.

 

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: