Biografia,  Psicologia,  Segnalazione

Segnalazione: in libreria dal 9 gennaio, “Il fiume della vita. Una storia interiore” di Eugenio Borgna, Feltrinelli

Il fiume della vita. Una storia interiore Book Cover Il fiume della vita. Una storia interiore
Varia
Eugenio Borgna
biografia
Feltrinelli
9 gennaio 2020
cartaceo
192

 

L’autobiografia intellettuale del grande psichiatra, un racconto straordinario che mostra l’intreccio struggente tra la vita e il pensiero.

In questo libro Eugenio Borgna ricostruisce la propria storia, in un grande racconto dell’esperienza vissuta della psichiatria, vera protagonista di quest’opera, che rivolge il proprio sguardo all’interiorità di chi cura e a quella di chi è curato, l’una intrecciata all’altra in un dialogo infinito. Emergono ricordi nitidi dell’infanzia e dell’adolescenza: il ritorno alla grande casa paterna devastata dai tedeschi durante l’occupazione, la prima lettura di Thomas Mann e le poesie di Leopardi, il fascino della letteratura tedesca durante gli anni del liceo dai salesiani. La scoperta della neurologia a Milano, il lavoro al manicomio femminile di Novara.

Poi la legge Basaglia cambia tutto e Borgna diviene il primario di psichiatria all’Ospedale Maggiore di Novara. Via via si spalanca davanti agli occhi dello studioso la vastità arcana e insondabile di esperienze umane di tristezza e angoscia, di attese e di speranze infrante, di ricerca di un infinito mai raggiungibile. La psichiatria diventa uno sguardo sulla vita delle emozioni e delle passioni, sulla fenomenologia del mondo sociale.

E il racconto di una vita si rivela una narrazione che mostra l’intreccio tra l’esperienza quotidiana e il pensiero, tra le vicende vissute e le idee.

Eugenio Borgna, Primario emerito di psichiatria dell’ospedale Maggiore di Novara e libero docente in Clinica delle malattie nervose e mentali presso l’Università di Milano. È uno degli esponenti italiani di punta della psichiatria fenomenologica.
Con Feltrinelli ha pubblicato diversi libri tra i quali: I conflitti del conoscere. Strutture del sapere ed esperienza della follia (1988), Malinconia (1992), Le figure dell’ansia (1997), L’arcipelago delle emozioni (2001), Come in uno specchio oscuramente (2007), Nei luoghi perduti della follia (2008), Le emozioni ferite (2009), La fragilità che è in noi (2014) e Il tempo e la vita (2015). Con Aldo Bonomi ha scritto Elogio della depressione (Einaudi, 2011). Nel 2015 esce per Einaudi Parlarsi. La comunicazione perduta e nel 2016 Responsabilità e speranza. Per Feltrinelli, nello stesso anno, pubblica L’indicibile tenerezza. In cammino con Simone Weil. Tra i suoi libri più recenti ricordiamo: L’ascolto gentile. Racconti clinici (Einaudi 2017), Le passioni fragili (Feltrinelli 2018), L’arcobaleno sul ruscello. Figure della speranza (Cortina Raffaello 2018) e La nostalgia ferita (Einaudi 2018).

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: