Segnalazione,  Sport,  Sport Romance

SEGNALAZIONE: in libreria dal 28 novembre, “Cagliosa” di Giuseppe Franza, Ortica Editrice

Cagliosa Book Cover Cagliosa
Le erbacce
Giuseppe Franza
Sport romance
Ortica Editrice
28 novembre 2019
cartaceo
324

 

Calcio per dilettanti, storie di periferia disagiata, gergo da bassifondi e scene svelte e colorite dagli esiti imprevedibili.

Cagliosa è il resoconto romanzato di un campionato di calcio provinciale. La squadra da seguire si chiama Rione Incis Club ed è iscritta al girone C della Terza Categoria napoletana. In rosa ci sono tanti personaggi emblematici, tutti con un soprannome che evidenzia una particolare deficienza fisica o morale: un difensore si chiama per esempio Tonino ’a Merd, un altro è Pepp ’o ’Mbruglione.

Il protagonista del romanzo è Giovanni Croce, detto Vangò, un ladruncolo di motorini che scorrazza per le vie del quartiere Ponticelli in cerca di scooter da smontare. Giovanni è anche un attaccante, ma non ha più tanta voglia di giocare e di convivere con i suoi compagni di squadra, che reputa troppo grevi e insopportabili. Già da un po’ di tempo, la vita di Vangò sembra arresa all’abbruttimento e allo sconforto degli esclusi. Sente di essere destinato all’infelicità, di esserne contaminato, e non riesce più a immaginarsi vie di fuga. Ogni tanto sogna ad occhi aperti di scappare via dalla periferia di Napoli per raggiungere i fiordi norvegesi o un altro riparo idealizzato. Ma la realtà in cui vive è fatta di umiliazioni, disagio e delinquenza.

Non c’è spazio per la serenità e per l’immaginazione. Qualcosa sembra cambiare il giorno in cui Giovanni incontra una bella
giornalista sportiva, la sua nuova, impossibile ossessione… Stimolato da un sentimento inedito, il ragazzo comincia a rendersi conto di dover evolvere, migliorare. Ma come?

Pure col trequartista a dare una mano al centrocampo e con Tonino più incisivo, la Incis continuava a giocare una chiavica. Era una questione di uomini e di modulo. Cioè, soprattutto di modulo: ma dove si dovevano presentare con le due ali sempre incollate alle linee laterali e i mediani che venivano a ogni azione zompati dalla palla?

Giuseppe Franza è nato a Napoli nel 1981, dopo la laurea in filosofia ha lavorato come redattore ed editor per varie case editrici. Da una decina d’anni vive a Roma.

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: