Fantascienza,  Noi per Voi,  Segnalazione

Noi per Voi: “Le Memorie di Dante Bastille” di Marco Fichera, PubMe

Le memorie di Dante Bastille Book Cover Le memorie di Dante Bastille
Marco Fichera
fantascienza
PubMe
26 maggio 2020
cartaceo
378

 

Le Memorie di Dante Bastille” è il secondo romanzo di Marco Fichera. Si tratta di un noir dalle tinte cyberpunk, ambientato in un futuro non troppo lontano. Il protagonista è un operaio delle colonie, ambiente grezzo e violento.

Dante non è un eroe, ma semplicemente un uomo stanco, costretto ad affrontare a testa bassa ciò che la vita continua a mandargli contro. E spesso dovrà farlo ricorrendo alle maniere forti.

Dante ha imparato da tempo a convivere con la violenza che permea nel Blocco Sud, il luogo ideale dove dimenticare e farsi dimenticare, e recente traguardo nella colonizzazione di un Pianeta Rosso oramai fagocitato da multinazionali.

L’amena vita all’interno delle Colonie trascorre noiosa finché Daniel, il ragazzo con cui condivide l’unità abitativa, perde la vita in seguito a una banale rissa. In punto di morte questi gli consegna una FemtoSD, scheda di memoria contenente la registrazione in soggettiva delle ultime ore di vita di uno sconosciuto, ucciso da una delle persone più importanti ed in vista della società. Braccato, Dante si troverà improvvisamente costretto a fuggire, ma non è facile passare inosservati in una società in cui la legge impone il possesso di un device costantemente connesso.

Aiutato da qualcuno, osteggiato da molti, Dante cercherà il modo di tornare sul suo pianeta nativo, aprendosi una via con le maniere forti tra accaniti inseguitori, forze dell’ordine, una burocrazia maledettamente farraginosa e una tecnologia sempre più ostile. I pochi indizi forniti dalle registrazioni di memoria criptate saranno la sua sola bussola nell’intricato percorso.

Marco Fichera: 

Nasce nel 1981 a Monfalcone (GO), cresce a Trieste e prosegue gli studi all’Accademia di Belle Arti a Venezia, laureandosi in comunicazione digitale. Dopo alcuni anni di lavoro nel campo della grafica in Veneto, ritorna Trieste dove vive e lavora.

Lettore insaziabile, parallelamente al percorso grafico sperimenta scrivendo online sotto pseudonimo brevi racconti pop cinici e politically incorrect. “Nello stesso fiume” è il primo romanzo che mette insieme.

I suoi riferimenti vanno da Gibson e Palahniuk, da Fleming a Lansdale, da Frank Miller a Pratt, da Eco a Conan Doyle, dai Wu Ming ai Wu Tang.

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: