La guerra in casa Book Cover La guerra in casa
Luca Rastello
storia
Einaudi
22 settembre 2020
cartaceo, ebook
320

 

Con una postfazione e un aggiornamento storico a cura di Mauro Ravarino.

«Se non avete letto questo libro, vi manca una parte fondamentale della letteratura del nostro tempo. Un piccolo capolavoro umanista». Roberto Saviano

 

La guerra in casa non racconta soltanto la guerra nella ex Jugoslavia, ma il suo rapporto con noi, vicini e distratti. E lo fa con una struttura inedita, in cui l’anima dello scrittore e quella del giornalista si integrano alla perfezione.

Un libro di Storia e di storie. Quella del cecchino, carnefice per eccellenza, che prova, con immensa fatica, a ricominciare a vivere in Italia. L’incubo di Izmet, prelevato dalla polizia di stato un giorno qualsiasi e massacrato perché musulmano. La storia di Sead e Esad, fratelli nemici, e di ciò che hanno visto nei campi di sterminio. La squallida epopea di generali e soldati delle Nazioni Unite, e il fallimento dell’ideologia umanitaria. Ma anche l’accoglienza a Torino di centinaia di profughi e il coinvolgimento appassionato di persone comuni.

 

L’autore

Luca Rastello (Torino, 1961-2015) ha viaggiato e lavorato nei Balcani, nel Caucaso, in Asia centrale, in Africa e in America del Sud. Ha lavorato per il Gruppo Abele e ha diretto «Narcomafie», «L’Indice» e Osservatoriobalcani.org. Oltre a La guerra in casa ha pubblicato Piove all’insú, Undici buone ragioni per una pausa (per Bollati Boringhieri), La frontiera addosso (Laterza) e, per Chiarelettere, Io sono il mercato, Binario morto (con Andrea De Benedetti) e I buoni. I suoi libri sono tradotti in Francia, Spagna, Norvegia, Stati Uniti, Polonia e Gran Bretagna.

Scritto da:

Alice

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.