Sotto le stelle, sopra il cielo Book Cover Sotto le stelle, sopra il cielo
Aisha Bushby
Libri per ragazzi
De Agostini
13 ottobre 2020
Cartaceo+Kindle
256

 

Ti basterà correre contro il tempo, contro la realtà, per salvare la persona più importante del mondo?

Safiya ancora non lo sa, ma il suo mondo sta per crollare. Perché, in preda alla rabbia, pronuncia tre parole di cui si pentirà per sempre: «Mamma, ti odio». Safiya non odia davvero sua madre, ma le due sono così diverse… discutono sempre, litigano sempre. La mamma non accetta il suo modo di vestire, i suoi interessi, e soprattutto non capisce quanto i videogiochi siano importanti per lei. Pensa che siano una cosa da bambina. Per questo Safiya le sbatte la porta in faccia e torna nella casa che condivide con il papà, decisa a fargliela pagare. Quando pochi giorni dopo squilla il telefono, il mondo di Safiya è già crollato. Sua madre è in coma. È successo all’improvviso, inspiegabilmente. Prima la mamma c’era e ora non c’è più. È viva, ma è come se fosse morta. I medici dicono che potrebbe svegliarsi, ma è difficile, quasi impossibile. L’unica speranza è starle accanto, parlarle, come se potesse sentire e ricordare. È proprio qui, accanto al letto d’ospedale della donna che Safiya ama più di ogni altra cosa, che una porta si apre e il suo mondo cambia di nuovo, per l’ultima volta. Forse è magia, forse è realtà. Quello che è certo è che ora Safiya, se vorrà salvarla, dovrà correre e trovare un modo per cambiare quelle tre parole che hanno dato inizio a tutto.

Aisha Bushby è nata in Bahrain e ha vissuto in Kuwait, Inghilterra e Canada. Il primo romanzo su cui ha lavorato è stato un pezzo di fan fiction, basato sulla sua serie di libri preferita, su cui è rimasta sveglia tutta la notte per lavorare quando aveva tredici anni. Aisha ora scrive libri per bambini, a volte con un po ‘di magia.

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.