Antologia,  Biografia,  Segnalazione

Segnalazione: in libreria dal 1 dicembre, “Caro Elio. Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci” a cura di Franco Marabelli, Rizzoli

Caro Elio. Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci Book Cover Caro Elio. Un viaggio fantastico nel mondo di Fiorucci
Franco Marabelli
dossier, antologia
Rizzoli
1 dicembre 2020
cartaceo
432

 

“Questo è il racconto di una impresa creativa che ha coinvolto e riunito persone di diversa estrazione, principianti assoluti e professionisti, che grazie a Elio si incontrano, trovandosi a fare parte di un progetto dalle mille sfaccettature.” Franco Marabelli

 

 

400 pagine, 600 immagini, 100 testimonianze raccolte con la collaborazione di Franca Soncini, che ha lavorato con Elio Fiorucci dal 1968 al 1976 ed è stata una figura importante nella evoluzione dei suoi progetti anche negli anni successivi. La direzione grafica e artistica del volume è di Pier Paolo Pitacco, art director pluripremiato, che ha magistralmente messo in pagina un materiale iconografico immenso e prezioso per tutti gli studiosi e gli appassionati di moda. Il ruolo di consulente è di Renata Molho, giornalista e saggista, critica del costume e della moda al Sole 24 Ore per più di 20 anni e editor a L’Uomo Vogue e Vogue Italia. Non a caso, Caro Elio esce con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana, perché Fiorucci è stato un imprenditore geniale, un industriale eccellente che ha catalizzato talenti nuovissimi e imposto una rivoluzione pacifica e salutare nel gusto, nello stile e nei comportamenti.

Le testimonianze, arricchite dalle immagini di poster, magliette, tessuti, oggetti cari a tutti, ricostruiscono il profilo di un ascoltatore attento, gentile, ammirato. Caterina Caselli dice che non ha mai sentito nessuno “parlare male di lui”, Donatella Pellini, celebre creatrice di bijoux, racconta di un incontro quasi magico: “i miei bijoux saranno felici di essere esposti nel suo negozio”. Alberto Tonti, musicologo, è stato protagonista di una serata con Bob Dylan a casa Fiorucci, dopo un concerto in cui Fiorucci aveva distribuito giubbini fosforescenti. C’è una commovente fotografia di Mirella Clemencigh, cacciatrice di oggetti curiosi fin dalle origini del negozio, ci sono racconti di grandi giornaliste come Adriana Mulassano e Giusy Ferré. E poi, i grafici: Italo Lupi, che ha ideato il logo degli angioletti, ma spiega che
tutte le successive interpretazioni sono state di altri grafici bravissimi: Sauro Mainardi, Carlo Pignagnoli, Augusto Vignali e non solo. Si leggono gli interventi della famosa pr Karla Otto, di Oliviero Toscani, del regista Saverio Costanzo, e si impara conoscere l’infanzia di Elio nelle parole della sorella, Floria Fiorucci.

Il libro uscirà anche in inglese per Rizzoli New York.

 

Il curatore

Franco Marabelli, progettista, designer, scenografo, inizia il suo rapporto professionale con Elio Fiorucci quando quest’ultimo gli chiede di riprogettare il negozio di Piazza San Babila a Milano. Collaborerà anche alla progettazione del negozio di Via Torino e in seguito con gli architetti designati alla progettazione del negozio di New York, Sottsass e Branzi. Sono suoi i progetti per i negozi Fiorucci di Los Angeles, Chicago, Miami, Rio de Janeiro, e altri. Ha collaborato in seguito con molti altri marchi di moda e arredamento famosi nel mondo e con agenzie pubblicitarie internazionali.

La voce di Marabelli è supportata nel libro anche da un’altra figura importante nella vita di Elio e nel mondo della moda: Franca Soncini che incontra Elio Fiorucci nel 1968 dal quale viene assunta nel ruolo di segretaria personale. Collaborerà con lui fino al 1976, seppur per periodi alterni, ricoprendo diversi incarichi quali responsabile ufficio stampa, supervisione dipartimento grafico, creazione ed organizzazione eventi. Gli resterà sempre vicina anche dopo la fine del loro rapporto professionale.

Leggere mi stimola e mi riempie. L'ho sempre fatto, fin da piccola. Prediligo i classici, i romanzi storici, quelli ambientati in altre epoche e culture. Spero di riuscire a condividere con voi almeno parte dell'impatto che ha su di me tutto questo magico universo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: