Libri,  Saggio,  Segnalazione

Segnalazione: IL NOVECENTO (DAL FUTURISMO AL NEOREALISMO) di Vittorio Sgarbi, Editore La nave di Teseo

IL NOVECENTO (dal futurismo al neorealismo) Book Cover IL NOVECENTO (dal futurismo al neorealismo)
Vittorio Sgarbi
arte
La nave di Teseo
22 novembre 2018
ebook, cartaceo
502

“La storia del Novecento italiano di Sgarbi ha, mascherata, la forma del diario, al presente e al passato”.

“Dal Trecento all’Ottocento, fino a Tiepolo e Canova, l’Italia è stata il luogo privilegiato della manifestazione dello Spirito del mondo, che poi, improvvisamente, si trasferisce in Francia con gli impressionisti. Negli anni cinquanta del dopoguerra, lo Spirito del mondo si sposta in America, con Jackson Pollock, i grandi pittori dell’Informale e, nel 1958, con la Pop Art. E l’Italia? Piero della Francesca ‘accade’ nel 1450 ma ritorna ad accadere nella consapevolezza dei pittori francesi come Seurat; e, ancora, Piero ‘riaccade’ con il Cubismo e con Morandi. Senza Piero della Francesca sarebbe impensabile Balthus. Quindi l’accadere in un luogo dello Spirito del mondo è un accadere ‘per sempre’, vuol dire ‘eternarsi’. La storia dell’arte del Novecento è un percorso altalenante tra fenomeni che sono ormai delocalizzati rispetto all’Italia, che deflagrano altrove ma restano consapevoli dello spirito italiano, come avviene per i pittori futuristi o per Giorgio de Chirico, un artista greco, diventato italiano, che vive a Parigi. Il percorso di questo primo volume dedicato al Novecento rende conto dunque di un intreccio di pulsioni, fatto di moti in avanti e arretramenti, di futuro e passato. Un libro che si avventura nel genio inquieto del Novecento, per far capire come, in un secolo in cui l’Italia non è più il primo paese per l’arte, ci sono però artisti formidabili, che a volte hanno varcato i confini nazionali, ma spesso non hanno conosciuto risonanza mondiale: degli uni e degli altri cerco di rendere conto e di dare testimonianza. Modigliani, Boccioni, de Chirico, Morandi, Carrà, Casorati, il ventennio fascista, la scuola romana, Guttuso e molte altre sorprendenti scoperte.”

 

 

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi, nome completo Vittorio Umberto Antonio Maria Sgarbi  nasce a Ferrara, è un critico d’arte, saggista, politico, opinionista e personaggio televisivo italiano. È stato più volte membro del Parlamento e di diverse amministrazioni comunali, tra le quali Milano, nonostante abbia collezionato numerose condanne civili e penali per ingiuria, diffamazione e truffa ai danni dello Stato. Parallelamente alla sua attività politica, continua a occuparsi di arte, commentando in videocassetta alcune delle opere dei più importanti pittori e scrivendo numerosi saggi e libri specializzati. I titoli più rilevanti da lui pubblicati sono Carpaccio , I capolavori della pittura anticaLa stanza dipintaDavanti all’immagine (1990, vincitore del Premio Bancarella), Onorevoli fantasmiLezioni privateLezioni private 2Davanti all’immagineRagione e passione. Contro l’indifferenzaClausura a Milano, Da Suor Letizia a Salemi (2008, scritto con Marta Bravi).

 

 

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: