Fantascienza,  Libri,  Segnalazione

Segnalazione: “Il mercante d’acqua” di Valerio Carbone, Haiku

Il mercante d'acqua Book Cover Il mercante d'acqua
Valerio Carbone
Fantascienza
Haiku
27 novembre 2015
Cartaceo+Kindle
192

 

Una realtà differente e internamente coerente, un’ottima miscela di azione e introspezione, personaggi ben costruiti che accompagnano il lettore nel corso di una lettura veloce e coinvolgente: sono tutti elementi vincenti di questo romanzo che vanta anche le belle illustrazioni firmate Marianna Forte

In un futuro lontano, le multinazionali più ricche avranno assunto il potere politico e l’intera società sarà gestita secondo logiche commerciali. Droghe sintetiche avranno il compito di tenere a bada una depressione sempre latente, derivata da stress e accumulata in anni di obbedienza. Le emoticon sostituiscono gran parte del linguaggio perché le persone non conoscono più le parole per esprimere le loro emozioni. La deriva del pianeta è però rappresentata dalla perdita del bene comune per eccellenza: l’acqua, ora nelle mani di un uomo solo, Oceano, il governatore della Città-degli-Specchi. Suo figlio, il giovane Fiume, è destinato a diventare l’erede di un impero vigliacco e senza umanità ma sarà la sua età, la sensibilità, la curiosità, il suo bisogno di rapporti affettivi ad allontanarlo sempre di più da un padre tanto autoritario quanto assente, fino a schierarsi dalla parte di un manipolo di ribelli che si fanno chiamare Le Scimmie di Darwin e che hanno in programma una rivoluzione…

L’AUTORE

Valerio Carbone è Dottore di ricerca in Filosofia. Attualmente lavora come psicologo e come editor, consulente editoriale e insegnante di scrittura creativa. Cofondatore, nel 2010, della casa editrice indipendente romana Edizioni Haiku, nel cui catalogo figurano il racconto La confusione chiara (2010), la silloge Lode a Mishima e a Majakovskij (2011, insieme a Flavio Carlini).

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: