Anteprima: IL GIOCO DI SANT’OCA di Laura Pariani, Editore La nave di Teseo

2 Risposte

  1. Dario Lodi ha detto:

    Il libro ha un difetto: la narrazione orizzontale. Ci sarebbe anche la storia scontata (sorprese a parte, alcune eccssive) ma quest’ultima è salvata da una narrazione straordinaria. La Pariani mutua un linguaggio seicentesco, non si perde in banalità, mostra uno spirito di osservazione non comune e una grande pietas per i comportamenti dell’essere umano. Il libro è troppo lungo, è faciole smarrirsi, però possiede ricchezze immaginative e fantasiose davvero notevoli. .

  2. Alberto Moreni ha detto:

    Su “Il gioco di Santa Oca” di laura Pariani rinvio alla recensione dal titolo “Inattualità e grandezza di Laura Pariani” pubblicata da Walter Minella sul sito Internet della Biblioteca Civica di Pavia: http://biblioteche.comune.pv.it/site/home/biblioteca-bonetta/servizi-della-biblioteca/recensioni/laura-pariani-il-gioco-di-santa-oca.html e alla motivazione con cui lo scrittore Luca Doninelli ha proposto quest’opera per il premio Strega: https://www.premiostrega.it/il-gioco-di-santa-oca/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.