IL FUOCO SEGRETO DELLA MEDITAZIONE Book Cover IL FUOCO SEGRETO DELLA MEDITAZIONE
Leonardo Anfolsi
saggio
Fontana Editore
13 settembre 2018
ebook e cartaceo
121

IL BUDDHA CHE MEDITA IN TE. CIÒ CHE HAI SEMPRE VOLUTO SAPERE SUL POTERE
DELLA TUA MENTE SPIEGATO GRAZIE A TUE ESPERIENZE SUCCESSIVE E GRADUALI.

 

IL FUOCO SEGRETO DELLA MEDITAZIONE

Maestro Zen Leonardo Anfolsi Reiko Ekai

C’è uno spirito che aleggia ora su questo Occidente tormentato, qualcosa che salta sempre in ballo nella new-age, o quando religiosi di tradizioni diverse si incontrano e smettono di inventarsi proclami, preferiscono tacere, assorbiti in quella Verità che è silenziosa e che sta oltre ogni dogma. Vuoi sviluppare capacità di vendita, essere un grande mistico, avere successo oppure vuoi imparare a parlare con gli angeli? Prima devi imparare a meditare. Vuoi diventare un guaritore di te e di altri? Prima devi imparare a meditare. Vuoi essere un comunicatore vincente, ma anche essere felice e senza stress? Prima devi imparare a meditare. Vuoi sviluppare le tue capacità di seduzione e contrattazione? Prima devi imparare a meditare. La Meditazione ci accoglie sempre, ci guarisce sempre, ci indica sempre la via: è il nostro VERO GURU INTERIORE. Non serve solo a diventare “migliori” ma a essere, fin d’ora, ciò che DAVVERO siamo. Se non l’hai ancora capito, vai avanti a leggere, se l’hai già capito, vai avanti a leggere.

 

Leonardo Anfolsi è nato nel 1959 a Bologna. Come ogni bambino amava esplorare, correre e saltare ma talvolta poneva agli adulti tremende domande esistenziali di cui valutava con gran serietà la risposta, la domanda più tipica era: “Perché corri così se dovrai morire?”. Ha interrogato sul serio la vita e la morte e non fu impressionato da quello che gli dicevano gli adulti. Un giorno volle capire cosa si percepisce oltre i sensi, perciò si tappò a lungo le orecchie, chiuse gli occhi e non pensò a nulla: non vi trovò niente di ciò che gli adulti raccontano in chiesa. Vi trovò una luce danzante: più tardi chiamò questa esperienza “la fontana immobile”. E’ per questo motivo che da adulto continuò i suoi esperimenti e le sue ricerche nel campo della mente e della coscienza.  All’età di diciassette anni aprì un libro di Alan Watts e scoprì che quella visione del mondo era già nota. Fu così che incontrò lo Zen: per più di una settimana non riuscì a contenere la gioia di quella scoperta e ruppe le scatole a tutti i suoi amici. All’età di diciotto anni varcò la soglia del monastero di Zenshinji e da allora studia e pratica col Maestro Engaku Taino. Ha vissuto alternando lunghi ritiri di pratica a viaggi, scalate, pellegrinaggi, e mestieri di ogni genere.

Scritto da:

Maria Rita

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.