Libri,  Segnalazione,  Studi culturali e sociali

Segnalazione: “I favolosi anni 60” di Gabriele Bojano, Linea Edizioni

I favolosi anni 60 Book Cover I favolosi anni 60
Gabriele Bojano
Studi Culturali e Sociali
Linea Edizioni
26 marzo 2021
Cartaceo
280

 

Troppo giovani per tirare i remi in barca, troppo vecchi per tirare la barca a remi

Questo è un libro anomalo. È uno e trino. “I favolosi 60” rimanda, tanto per cominciare, al periodo aureo della nostra infanzia, gli anni del secolo scorso dominati da Mina e osannati da Minà, in cui il boom economico fece tutti più ricchi, leggeri e spensierati, ma anche beatamente inconsapevoli di quello che sarebbe venuto dopo. Ma “I favolosi 60” può essere letto anche come stagione di una vita, quella appunto crepuscolare, di noi neosessantenni, i cosiddetti baby boomer, troppo giovani per tirare i remi in barca ma troppo vecchi per tirare la barca a remi. E, infine, “I favolosi 60” intesi come i sessanta coetanei che hanno festeggiato nel 2020. Un’antologia non esaustiva di persone e personaggi che vantano molteplici meriti, a volte ignoti anche a loro stessi, per essere ricompresi in queste pagine. Insomma, un’antologia o, se preferite, un bestiario, tra noti, meno noti e perfetti sconosciuti, facce, pensieri, parole, opere e omissioni dei migliori anni della mia vita. Che poi sono anche quelli della vostra. Prefazione di Antonio Polito.

L’AUTORE

Giuseppe Bojano è nato a Salerno sessanta anni fa. Laureato in Giurisprudenza, è dal 1994 giornalista professionista. Ha scritto per il Giornale di Napoli, Roma, Il Mezzogiorno, Noi, Radiocorriere Tv, Il Giornale, Libero, Il mattino. E’ stato addetto stampa, tra l’altro, del Giffoni Film Festival. Ha scritto due libri, Penna all’arrabbiata (Siman) e Come eliminare i giornalisti (senza finire in prima pagina) (Mursia). Ha ricevuto vari riconoscimenti giornalistici come il Premio alla carriera Ags, il Premio Giuseppe Ripa, l’Orchidea d’Argento e il Premio Charlot.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: