La Bottega è...,  Libri,  Libri per ragazzi e bambini,  Segnalazione,  Spiritualità - Religione

Segnalazione!!! I bambini sono speranza di Francesco (Jorge Mario Bergoglio), Salani

I bambini sono speranza Book Cover I bambini sono speranza
Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Libri per bambini
Salani
30 gennaio 2020
Cartaceo cartonato
34

 

 

UN PICCOLO LIBRO SPECIALE CON UN MESSAGGIO UNIVERSALE PER RENDERE IL MONDO UN POSTO MIGLIORE

ll messaggio di Francesco è universale. In questo volume il Papa si rivolge ai più piccoli, invitandoli ad abbracciare lo spirito di condivisione, tolleranza e pace.
In una Udienza aveva detto: «i bambini non sono diplomatici: dicono quello che sentono, dicono quello che vedono, direttamente. E tante volte mettono in difficoltà i genitori, dicendo davanti alle altre persone: “Questo non mi piace perché è brutto”. Ma i bambini dicono quello che vedono, non sono persone doppie, non hanno ancora imparato quella scienza della doppiezza che noi adulti purtroppo abbiamo imparato»
In questo libro Francesco parla ai bambini sintonizzandosi proprio con il loro sguardo schietto, in modo semplice e diretto, e li invita a essere generosi, a non aver paura di piangere, a fare del bene nella vita, ma anche a sorridere, a fare sempre squadra, a gioire e sprigionare allegria. E, perché no, anche a ballare.
Quella di Papa Francesco è una proposta positiva e contagiosa, aperta e accogliente, facile da fare propria.
I bambini sono speranza è un volume illustrato cartonato, che si compone di alcune brevi e semplici frasi del Papa rivolte ai bambini. Esse sono state raccolte da p. Antonio Spadaro, direttore de La Civiltà Cattolica. Sono accompagnate da vivaci e colorate immagini di Sheree Boyd, illustratrice newyorkese nata in Italia, con un passato di disegnatrice tessile per il mercato dei bambini, e collaboratrice di testate quali il New York Times e American Baby Magazine.

 

 

Nato da una famiglia di origini italiane, Jorge Mario Bergoglio si laurea in Chimica; successivamente entra nel seminario di Villa Devoto e nel 1958 comincia il noviziato presso la Compagnia di Gesù, prima in Cile e poi a Buenos Aires, dove nel 1963 si laurea in Filosofia. Riceve l’ordinazione presbiterale nel 1969. Diviene prima Superiore provinciale dell’Argentina e poi Rettore della Facoltà di Teologia e Filosofia a San Miguel. Nel 1993 viene nominato vescovo di Buenos Aires e nel 1997 riceve l’ordinazione episcopale. Nel 2013 viene eletto papa con il nome di Francesco I.
Le case editrici di riferimento per la pubblicazione delle sue opere teologiche sono Emi, Libreria Editrice Vaticana e Edizioni San Paolo. Nel 2015 Piemme pubblica la lettera enciclica Laudato si’; lo stesso anno Rizzoli pubblica La logica dell’amore e La misericordia è una carezza; nel 2016 escono, sempre per Piemme, Il nome di Dio è misericordia. Una conversazione con Andrea Tornielli, Chi sono io per giudicare? Perché voglio che la Chiesa sia inquieta ed È Natale tutti i giorni.
Del 2017 è l’intervista pubblicata insieme ad Andrea Tornielli, Francesco. Il viaggio (Piemme), La felicità in questa vita. Una meditazione appassionata sull’esistenza terrena (Piemme), la raccolta di discorsi Terra, casa, lavoro (Ponte alle Grazie), Adesso fate le vostre domande (Rizzoli, con Antonio Spadaro), La luce del Natale (Piemme), Quando pregate dite Padre Nostro (Rizzoli, con Marco Pozza), Le più belle pagine del Vangelo (Mondadori). Del 2018 sono Cambiare se stessi per cambiare il mondo (Mondadori), Dio è giovane. Una conversazione con Thomas Leoncini (Piemme), Buon Anno la gioia del Natale che ci anima (Piemme 2018), Le più belle storie del vangelo (Piemme 2018), Nella gioia (Piemme 2019) e Amici del Signore (Piemme, 2020).

 

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: