Libri,  Narrativa,  Segnalazione

Segnalazione: GORA. Appunti di un’infanzia nel dopoguerra di Miriam Maria Santucci, Sogni in Scena Editore

GORA. Appunti di un'infanzia nel dopoguerra Book Cover GORA. Appunti di un'infanzia nel dopoguerra
Miriam Maria Santucci
Narrativa Storica
Sogni in Scena
1 gennaio 2019
cartaceo
128

“1944-1956: uno spicchio di Storia spesso relegato in secondo piano o quasi dimenticato.

GORA. APPUNTI DI UN’INFANZIA NEL DOPOGUERRA – MIRIAM MARIA SANTUCCI

La voce narrante presenta la dura infanzia di Gora, con gli occhi e la mente della piccola, che nasce e vive in quel difficile periodo di transizione, tra la fine del secondo conflitto mondiale e l’arrivo del progresso, quando tutto era da ricostruire e il disagio regnava in tutte le categorie sociali e in tutti i settori produttivi. Il mondo rurale era estremamente povero ma la forza di volontà spingeva tutti verso la conquista di un mondo migliore e la speranza illuminava ogni animo, soprattutto quello della piccola Gora.” (Miriam Maria Santucci)

Miriam Maria Santucci, nata a Camerino il 24 febbraio 1945.Inizia ufficialmente a scrivere a tredici anni, vincendo a livello nazionale (Sezione Poesia) il “Trofeo Penna d’Oro” (1963) Edizioni Sereno – Torino e “Il Campanellino” (1965). Trasferitasi con la famiglia in provincia di Milano, viene assunta come correttrice di bozze presso la Casa Editrice Fratelli Fabbri Editori. Poi gli avvenimenti della vita la porteranno a trascorrere i successivi ventidue anni in Brasile, prima a San Paolo e poi a Curitiba (capitale dello Stato del Paranà), dove sarà, tra l’altro, coordinatrice e insegnante di Lingua Italiana presso la Dante Alighieri e fondatrice e direttrice di un Coro di musica italiana, come supporto didattico ai Corsi. Successivamente fonda e presiede il Centro di Cultura Italiana “Integrato”, dove realizza Corsi di Italiano e numerose attività socio-culturali. Per tali attività, svolte per tramandare le tradizioni italiane, il Consolato Generale D’Italia a Curitiba e il Governo Italiano le conferiscono, nel 1993, l’onorificenza di “Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana”. Con il ritorno in Italia si dedica completamente alla famiglia. La realtà che la circonda, tanto diversa da quella attesa, risveglia in lei la necessità di rimettere nuovamente in versi, riflessioni ed emozioni, fino alla stesura di un breve romanzo autobiografico “Gora. Appunti di un’infanzia nel dopoguerra”

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Un commento

  • Miriam Maria Santucci

    Molto grata e onorata, Maria Rita e La Bottega Dei Libri, per aver pubblicato l’articolo sul mio romanzo autobiografico GORA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: