Libri,  Narrativa,  Segnalazione

Segnalazione: “BARRACOON: LA STORIA DELL’ULTIMO SCHIAVO” di Zora Neale Hurston, Editore Harper & Collins

BARRACOON: LA STORIA DELL'ULTIMO SCHIAVO Book Cover BARRACOON: LA STORIA DELL'ULTIMO SCHIAVO
Zora Neale Hurston
Narrativa
Harper Collins
gennaio 2019
160

“Leggendo Barracoon, si comprende come i bianchi hanno semplicemente trattato i loro “schiavi” come pezzi di macchine. Macchinari che potrebbero  essere frustati se non producessero abbastanza”

La testimonianza dell’ultimo schiavo, condotto negli Stati Uniti nel 1860, Cudjo Lewis, intervistato da Zora Neale Hurston a Plateau, in Alabama, nel 1931. In libreria da una delle più grandi casi editrici… Harper & Collins

“Un grande evento letterario: un’opera mai pubblicata prima dell’autore del classico americano, I loro occhi guardavano Dio che illumina brillantemente l’orrore e le ingiustizie della schiavitù mentre racconta la vera storia dell’ultimo sopravvissuto noto della tratta degli schiavi dell’Atlantico – clandestinamente contrabbandato dall’Africa sull’ultima nave “Black Cargo” per arrivare negli Stati Uniti. Nel 1927, Zora Neale Hurston andò a Plateau, in Alabama, per intervistare il novantacinquenne Cudjo Lewis. Dei milioni di uomini, donne e bambini trasportati dall’Africa all’America come schiavi, Cudjo era l’unica persona viva a raccontare la storia di questa parte integrante della storia della nazione. Hurston era lì per registrare Cudjo ‘ s racconto di prima mano del raid che portò alla sua cattura e schiavitù cinquant’anni dopo che il commercio degli schiavi atlantici fu messo fuori legge negli Stati Uniti. Nel 1931, Hurston tornò a Plateau, la comunità africana-centrica a tre miglia da Mobile fondata da Cudjo e altri ex schiavi dalla sua nave. Trascorrendo più di tre mesi lì, ha parlato in profondità con Cudjo dei dettagli della sua vita. Durante quelle settimane, il giovane scrittore e gli anziani ex schiavizzati mangiavano pesche e angurie che crescevano nel cortile e parlavano del passato di Cudjo – ricordi della sua infanzia in Africa, gli orrori di essere catturato e tenuto in un barattolo per la selezione da parte americana schiavisti, l’esperienza straziante del Passaggio di mezzo pieno di oltre 100 altre anime a bordo della Clotilde, e gli anni trascorsi in schiavitù fino alla fine della Guerra Civile. Basato su quelle interviste, con il vernacolo unico di Cudjo e scritto dalla prospettiva di Hurston con la compassione e lo stile singolare che l’hanno resa uno dei principali autori americani del ventesimo secolo, Barracoon illumina brillantemente la tragedia della schiavitù e una vita definita per sempre da esso. Offrendo una panoramica del pernicioso retaggio che continua a perseguitarci tutti, in bianco e nero, questa commovente e potente opera è un contributo.”

 

Zora Neale Hurston è stata l’esuberante autrice del romanzo del 1937 The Eyes Were Watching God , e una figura di spicco nella letteratura afro-americana del XX secolo. È cresciuta in Florida, ma Hurston è diventata famosa a New York come scrittrice e famosa partecipante alla ricca scena culturale degli anni ’20 e ’30 (un periodo a volte chiamato il Rinascimento di Harlem). Hurston ha studiato antropologia alla Howard University e al Barnard College, e il suo lavoro di scrittore si è intrecciato con i suoi studi sul folclore nero del sud. Ha scritto i romanzi Jonah’s Gourd Vine (1934), I loro occhi guardavano Dio (1937) e Mosè, Uomo della montagna(1939); ha pubblicato gli studi sul folclore Muli e uomini(1935) e Tell My Horse (1938); e pubblicò un’autentica – se non precisamente precisa – autobiografia, Dust Tracks on a Road(1942). Nonostante la sua fama e reputazione negli anni ’30, al momento della sua morte nel 1960, Hurston era senza un soldo e quasi dimenticato. L’emergere degli studi afro-americani e delle donne negli anni ’70, così come il sostegno di altri scrittori (in particolare Alice Walker ), hanno suscitato un rinnovato interesse nel lavoro di Hurston e ora i suoi libri sono di nuovo ampiamente disponibili

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: