Romanzo,  Segnalazione

SEGNALAZIONE “Al di là dello specchio” di Claudia Mascia

Al di là dello specchio Book Cover Al di là dello specchio
Claudia Mascia
Romanzo
Lupi Editore
17 Novembre 2017
Ebook/Cartaceo
210

Jasse Briant è una ragazza di circa 20 anni. E' una sportiva, un appassionata di Muay Thai, che si sta preparando per concorrere nei mondiali. Ma la realizzazione del suo sogno non è l'unica preoccupazione. Dovrà aiutare sua sorella Juliet, e poi suo padre. Durante il sonno una strana sensazione comincia ad avvolgerla. Al di la' dello specchio Jasse troverà le risposte, combattendo contro le cose assurde da credere, che le capitano quando dovrebbe dormire.

 

Intrigante e ricco di suspance è il romanzo di Claudia Mascia…

“Cosa sono queste luci…cosa sono queste voci.

Un buio fitto mi avvolge, mentre cerco di guardarmi attorno senza riuscirci.

Le posso toccare quelle luci?

No, sono troppo lontane. Sono stelle… e allora che qualcuno spenga le stelle perché ho solo voglia di starmene da sola, nel buio.

I miei occhi si aprirono nel semibuio accogliente della mia camera. Il mio cuore palpitava e la salivazione era pressoché azzerata.

Che cos’era quella strana sensazione?

Mi ero sentita stranissima, pochi attimi prima di svegliarmi, avevo provato delle sensazioni impressionanti, mai provate neanche nei peggiori degli incubi. Strizzai gli occhi un paio di volte, faticando a tenerli bene aperti e mulinai la lingua all’interno della bocca, assaggiando la pastosità tipica del primo mattino. Trovai la coscienza per passarmi una mano sul viso e cercare di tirarmi su.

Che buffo, quella sensazione non era stata che un attimo, prima di riuscire a svegliarmi, eppure era stata fortissima e ancora mi influenzava, me ne sentivo avvolta…mi sedetti sul letto, posando le mani a lato del corpo, e stringendo sensibilmente le dita sul materasso.

Scossi forte la testa rabbrividendo, un po’ per il freddo, un po’ per scacciare quel brutto “sogno”. Insomma mi ero sentita come se non fossi più io, come se fossi stata nel corpo di un’altra persona…era abbastanza usuale sognare se stessi, ma sognarsi in un’altra persona, cosa o animale… bhe era meno solito.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: