Una notte al fashion Book Cover Una notte al fashion
Lily Carpenetti
New Adult
Over the Rainbow- PubMe
18 settembre 2020
Ebook
196

Il Fashion. Un locale fuori mano, luogo perfetto per incontri clandestini. Tutti lo conoscono, ma pochi ammettono di frequentarlo o di esserci passati vicino.

Michele e Christian si ritrovano lì, ognuno alla ricerca disperata di evasione. Michele, soffocato dalla provincia ristretta in cui vive, è costretto a tenere nascosti i propri gusti sessuali. Christian, intrappolato nel ruolo di figlio perfetto, è spinto a ricercare la trasgressione nei momenti liberi.

Il loro primo incontro si consuma in fretta nei bagni, famelico e urgente, tanto che Christian, confuso dall’alcool, è convinto di essere stato con una donna. L’amplesso tuttavia lascia loro addosso un’impronta impossibile da cancellare che li spinge a cercarsi ancora, lottando contro le proprie remore per trasformare una notte al Fashion in qualcosa di più.

Lui vuole quell’emozione. È diventata quasi un’ossessione: la sogna, la immagina, si procura piacere ripensando ai particolari che ricorda. La vuole, con tutto se stesso.

 

 

Michele è un ragazzo di diciotto anni che vive in un piccolo paese di provincia. È stufo della vita quotidiana che scorre uguale tutti i giorni senza nessun cambiamento. Ogni giornata si svolge nello stesso modo e non succede mai nulla di strano. Ogni domenica la partita a biliardino e il panino con gli amici; l’unica speranza resta nell’iscrizione all’università di Padova, facoltà di Psicologia.

Il suo migliore amico è Gianluca, che prova dei sentimenti “diversi” per lui, ma che non ha mai osato rivelargli per paura che il rapporto tra di loro potesse rovinarsi. Michele ha sempre saputo di essere gay ma non l’ha mai confessato alla sua famiglia, aspetta di trasferirsi in città per vivere liberamente le sue emozioni. Christian, al contrario, è il classico bravo ragazzo che vuole compiacere i suoi genitori ai quali deve tutto. È stato adottato a 10 anni da Paolo e Ambra, quando ormai non aveva più speranze di essere scelto. Cerca in ogni modo di soddisfarli nelle sue scelte, sia lavorative che non ed è pronto a sacrificarsi nonostante le sue scelte non rispecchino le sue volontà.

Qual è quindi il punto di incontro tra questi due ragazzi così diversi tra loro? Il Fashion è un locale di periferia e poco raccomandabile, frequentato da gente che nega apertamente di farlo, ma che lì da spazio ai suoi desideri. Questo sarà il luogo del loro primo incontro.

Tra loro ci sarà un incontro mai visto prima; un’attrazione a pelle dove le fiamme bruceranno altissime tanto che Michele perderà la verginità proprio durante questo primo incontro; mentre Christian, completamente sballato per l’assunzione di alcool e qualche altra sostanza, crede di essere stato con una donna dai magnetici occhi blu.

Da qui in poi, il libro è tutto una scoperta, una serie di emozioni che si scateneranno una dopo l’altra. Di scoperte e di rivelazioni… di voglia di avere tutto e paura di non riuscire ad averlo. Ci sarà qualcuno che cercherà di portare la storia fuori binario e qualcun altro che, invece, darà a Michele il suo totale appoggio, nonostante il cuore gli dica qualcosa di diverso.

Cosa aggiungere? Un solo consiglio: leggerlo! Un libro che nonostante sia formato da poche pagine scorre molto veloce nella lettura e non è assolutamente banale per gli argomenti trattati. Lo stile della Carpinetti è molto semplice e di veloce intuizione, sebbene tratti di argomenti non facili da affrontare al giorno d’oggi. Le scene d’amore sono descritte con cura ma con un linguaggio pulito e mai volgare.

 

L’autrice

Lily Carpinetti è una mamma quarantenne, nata e cresciuta a Trieste. Negli ultimi anni ha affiancato all’attività in ambito sociale una proficua attività letteraria. La gran parte dei suoi romanzi appartengono al genere M/M, o gay romance, pubblicati con le maggiori case editrici esponenti di questo filone. Nel 2017, con un racconto sul bullismo, ha vinto il concorso per racconti contro l’omofobia “Oltre l’Arcobaleno” dell’Associazione Amarganta, presentato alla manifestazione LGBT Film Festival de l’Aquila.

Scritto da:

Mariella

I libri sono sempre stati la mia passione... o si può dire ossessione! Ho scelto di studiare Editoria per farne il mio mestiere... ma poi il destino aveva altro in serbo per me! Appena ho un attimo libero mi dedico alla lettura.. e scoprire questo blog é stata una vera sorpresa!