Recensioni

Review Party: “The first boy. Il cigno nero” di Cristiano Pedrini, Youcanprint

The first boy. Il cigno nero Book Cover The first boy. Il cigno nero
Cristiano Pedrini
Narrativa
YoucanPrint
cartaceo, ebook
262

Cristopher Lowen sta per affrontare un lungo viaggio per conto del presidente degli Stati Uniti, Lawrence Leyton. E’ il suo primo importante incarico da quando venne nominato collaboratore del presidente alla Casa Bianca.

Il viaggio è molto lungo e lo porterà a Limania, un’isola nel Pacifico Sud-Orientale, dove si suppone vengano svolti misteriosi esperimenti genetici. Da questo incarico, la loro relazione d’amore affronterà un’importante crescita.

 

 

 

“… il cigno nero è un evento raro, imprevedibile, capace di sconvolgere vite e aspettative”

 

Albert Hood è il vice ammiraglio della nave Uss New York della marina americana. Sulla sua imponente nave ospita, suo malgrado, il giovane Christopher Lowen, fedele collaboratore del presidente degli Stati Uniti, il quale con grande coraggio e determinazione salvò la vita del presidente da un attentato. Per Christopher, questo è il suo primo viaggio ufficiale in una lontana isola nel Pacifico Sud Orientale, Limania, per una importante missione con l’obbiettivo di annientare gravi azioni criminali.

Il coraggio di Christopher non scaturisce unicamente dalla dedizione e serietà che egli esprime nel suo lavoro di collaboratore, ma anche dall’amore incondizionato che prova per il suo compagno di vita Lawrence, la condivisione delle loro giornate, dei loro pensieri, non solo fianco a fianco nel lavoro ma anche alimentando il loro sentimento d’amore ogni istante.

Il suo arrivo sull’isola è a dir poco sfarzoso e fa sentire Christopher a disagio per questa importante accoglienza, scortato fino al Comando della missione delle Nazioni Unite.

Giunto alla base, il giovane ragazzo nota subito che molte persone nel vedere quel suo giovane viso pulito, trasparente e la sua esile figura, nutrono già troppi preconcetti circa la sua capacità nello svolgimento della missione, ma in cuor suo sa già come convincerli del contrario. È determinato a scoprire cosa si nasconde dietro queste installazioni lager dove migliaia di ragazzi vengono rinchiusi e sottoposti a test atroci; vuole assolutamente riuscire a salvarli e conoscere i reali motivi di queste atrocità fatte su esseri umani, sebbene si sussurri anche che possa trattarsi di una generazione di un antico popolo…

I pochi messi in salvo si trovavano adesso in reparti di degenza e alla loro vista, Christopher si accorge purtroppo del loro stato catatonico.

Ben presto, la permanenza del giovane ragazzo prende inaspettatamente una diversa direzione con il ritrovamento di una singolare persona sull’isola e d’improvviso tutto cambia…quasi in un contesto surreale al punto di far accorrere il presidente, preoccupato per il suo amato.

”Un intero universo di emozioni che quel contatto prolungato lo costringeva a decifrare con quell’unica parola… affetto”

***

”Quanti universi ci sono in uno sguardo? Io li baratterei tutti pur di conservare il tuo nel mio cuore per sempre.”

Romanzo emozionante, coinvolgente, come d’altronde tutti quelli che questo brillante autore ci propone.

L’accurata descrizione dei luoghi arricchisce il racconto già di per sé curato nello stile, in ogni dettaglio fino a giungere nei sentimenti più celati dei protagonisti. La scrittura è pulita, ordinata per tutta la narrazione.

I personaggi molto ben costruiti rivelano la giusta personalità a loro attribuita. I dialoghi mantengono sempre un ritmo trascinante, avvincente riuscendo a coinvolgere ininterrottamente il lettore.

Grazie alla sua prodigiosa bravura, l’autore espande l’atmosfera colma di mistero e trepidazione che avvolge il romanzo, mettendo in risalto l’umanità, il gran cuore, la pietà che Christopher nutre per il prossimo in opposizione all’ipocrisia e il senso di superiorità di chi invece specula sulla vita di essere umani.

L’autore ci propone una trama assolutamente avvincente, dai colpi di scena suggestivi, senza mai affievolire l’interesse degli avvenimenti e mantenendo la propria eleganza nell’esprimere le innumerevoli emozioni dei personaggi che accompagnano il lettore in questa incredibile narrazione, tra il fantastico e il futuristico… offrendo un epilogo potente, sorprendente e traboccante d’amore, amicizia, affetto.

Un inaspettato epilogo che racchiude un importante messaggio utile a tutti noi.

E tu… lettore, hai mai vissuto un’esperienza così difficile da accrescere il tuo concetto di vita?

Beatrice Castelli

 

L’autore

Lo scrittore Cristiano Pedrini nasce negli anni Settanta. Lavora in una biblioteca della provincia di Bergamo e a causa dei suoi difetti, che lui come ogni altro essere umano ha, si considera un perfetto imperfetto… anche se qualche volta tende un po’ troppo al fatalismo. A Cristiano Pedrini piace emozionarsi e ricercare in ciò che osserva il lato migliore delle cose, che sia un libro, un film, o una canzone: una ricerca costante che oggi pare sempre più difficile da raggiungere, in un mondo in cui tutto sembra standardizzato e lascia poco spazio alla nostra umanità.

Béatrice Castelli vive a Torino, cresciuta a Parigi fino all’età di 17 anni, coltiva sin dall’età di otto la passione per la lettura e quella della scrittura. A dieci anni leggeva Crime et Châtiment  di  Dostoïevski,  preso per caso dalla fornitissima  biblioteca di suo padre, senza sapere ancora nulla di questo scrittore. A 17 anni, con tutta la famiglia si stabilisce in Italia a Torino, dove dovette imparare l’italiano. Lo studio per la letteratura italiana l’appassiona in fretta, come da piccola per quella francese, iniziai così a scrivere pensieri in entrambe le lingue. Ha frequento l’interpretariato di Torino con il desiderio di tradurre libri per la sua casa editrice preferita: l’Adelphi. Purtroppo incontra sul suo cammino molte difficoltà per arrivarci e così si ritrova a tradurre testi tecnici per nulla entusiasmanti… L’amore per la scrittura l’accompagna da sempre.  Non avendo mai nessuno a chi confidare i suoi pensieri, scrive per se stessa. Ha pubblicato, per due case editrici, poesie d’amore in due diverse raccolte, una per Segnidartos l’altra per Rupe Mutevole Ed. e una favola per bambini sempre per Rupe Mutevole. In alcuni siti letterari ha pubblicato inoltre dei racconti brevi. In questo momento ha un romanzo già ultimato nel cassetto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: