Recensioni,  Review party,  Thriller

Review Party: “Siamo nati tutti dallo stesso padre?” di Eleonora Aldani, Cordero Edizioni

Siamo nati tutti dallo stesso padre? Book Cover Siamo nati tutti dallo stesso padre?
Eleonora aldani
thriller
Cordero Edizioni
7 dicembre 2020
cartaceo, ebook
212

Può la verità a cui arriva Albert, dopo il susseguirsi di molti eventi al limite del credibile, essere solo il finale di una storia o è invece la risposta alla domanda:
"Esiste già una società aliena sulla Terra?″.
Scopritelo in questo avvincente romanzo dove i colpi di scena ritmano la trama rendendolo appassionante sino all'ultima pagina.

 

Lunga vita alla vita

 

Se improvvisamente la nostra vita cambiasse, poiché si è venuti a contatto e alla scoperta di qualcosa che riteniamo impossibile?

Con questa domanda voglio parlarvi di un libro che rivoluziona e cambia tutto quello che conosciamo, o pensiamo di conoscere, sull’esistenza di altre forme di vita nel nostro universo.

Lo sa molto bene Albert, un semplice farmacista, che si ritroverà, suo malgrado, coinvolto in qualcosa di più grande di lui; la sua vita semplice e lineare viene sconvolta per aver fatto la cosa giusta.

Ci addentriamo nei grandi misteri dell’universo, della nostra storia, dove il vero e l’incredibile si incontrano e si fondono.

Il fascino dell’ignoto, con le sue mille sfaccettature, e dell’infinito hanno sempre attirato l’attenzione e l’interesse di autori, ma anche registi come Steven Spielberg, con il suo indimenticabile E.t l’Extraterrestre; e a queste due categorie si aggiungono anche i complottisti, che fanno chiaramente riferimento all’Area 51.

Ma quella che vi stiamo raccontando non è la semplice storia sull’esistenza o meno degli Alieni, giunti da molto lontano per distruggerci, anzi. La nostra storia va al di là delle semplici dicerie sugli alieni e ci dà nuovi spunti su cui riflettere.

Siamo nati tutti dallo stesso padre? si legge in un battito di ciglia poichè cattura subito il lettore con la sua rapidità nella scelta delle parole e dei fatti, quest’ultimi intrisi completamente di mistero. È come una sorta di puzzle da completare al più presto per aver chiara e conclusiva la vicenda. La curiosità spinge il lettore a leggere il romanzo tutto d’un fiato: è un ottimo libro che trasmette subito sensazioni positive.

In tutto questo, a fare da capolinea, oltre alla curiosità, si aggiunge anche l’adrenalina che provoca la vicenda e tutto ciò che ha dovuto passare il nostro Albert per andare fino in fondo alla situazione.

Il lettore è spinto, insieme al protagonista, a voler sapere sempre di più: e al termine della lettura sono certa che, come è successo a me, ogni lettore inizia a chiedersi se vi sia davvero la possibilità che possano esistere o meno altre forme di vita nel nostro universo.

Eppure il finale non è quello che il lettore si aspetta, ma non posso dire altro a riguardo! Il finale ci stupirà, lasciandoci a bocca aperta: un grande merito, quello dell’autrice di aver creato una storia diversa e piena di suspense.

 

E voi cosa ne pensate degli alieni? Esistono oppure no?

 

 

L’autrice

ELEONORA ALDANI Nipote di Lino Aldani, scrittore che ha segnato la fantascienza italiana tra il ’77 e il 2009, raccoglie idealmente il testimone lasciatole dell’illustre zio e in questo romanzo d’esordio nella Sci-Fi, dimostra di possedere lo stesso talento. Ha conseguito la Laurea in Belle Arti (Pittura) presso l’Accademia di Belle Arti Brera a Milano. Ha inoltre ottenuto il Diploma culturale di Pianoforte presso il Conservatorio di Pavia. Nel corso dei sui 36 anni di docenza, ha insegnato Discipline Pittoriche.
In veste di pittrice ha allestito diverse mostre d’arte personali e collettive sia a livello nazionale che internazionale, ottenendo numerosi riconoscimenti e ampi consensi.. Una innata creatività che le consente di produrre trame futuribili ma costantemente legate alle realtà dei contesti sociali rendendo i suoi romanzi particolarmente ″veri″.
Pubblicazioni: Un nuovo amore tra sogno e realtà (2011); Siamo nati tutti dallo stesso padre? (2012 prima edizione, con Fabrizio Trunzo); Per un sacco di grano (2013, con Carla Sacchi); Calda notte di fine luglio (2014); Faccio la badante (2020).

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: