Libri,  M/M,  Recensioni,  Romanzo,  Romanzo contemporaneo,  Sport Romance

Review Party: “Ricomincio da te” di Giusy Viro, Self-publishing

Ricomincio da te Book Cover Ricomincio da te
Giusy Viro
sport romance, m/m
Self-publishing
15 dicembre 2020
cartaceo, ebook
119

Matteo e Alessandro. Due giovani uomini apparentemente diversi, diametralmente opposti. Altruista, dolce e solare l'uno. Tormentato, chiuso e diffidente l'altro. Un incontro decisamente insolito farà incrociare le loro strade. Alessandro porta ancora dentro di se il dolore di un amore perduto, i ricordi che non vogliono essere cancellati, ma non ha fatto i conti col destino che si presenta puntuale all'appuntamento della vita per mezzo di Matteo.

Cosa hanno di tanto speciale gli occhi di quel ragazzo in apparenza dall'aria così ordinaria ? Cosa avranno mai in comune un giovane studente universitario e un affermato campione di scherma che tenta di ricostruire la propria vita

 

“Il suo pensiero andò alla defunta fidanzata per l’ultima volta: era stata lei che, facendoli incontrare sulla sua tomba, aveva regalato all’ex fidanzato una seconda vita e Alessandro sapeva che stavolta sarebbe stato per sempre”

 

Alessandro, dopo la morte della fidanzata Elisa, non è stato più lo stesso. Ha chiuso il suo cuore totalmente crogiolandosi nel suo dolore e vivendo nel ricordo della defunta ragazza. L’unica cosa che lo fa stare bene e gli permette di andare avanti è la scherma. Per due interi anni si concentra solo su quella per portare avanti la nazionale di fioretto di cui è capitano.

Scherma - Pentamodena

Durante una delle visite alla tomba di Elisa, Alessandro, in maniera del tutto fuori dal comune, incontra Matteo, il giovane figlio del custode del cimitero.

Da quel primo incontro ne seguono altri in cui piano piano Alessandro si accorge di riuscire a provare ancore quelle emozioni a lungo rimaste nascoste. Non è facile, però, lasciare andare Elisa, l’unica ragazza che abbia mai amato in vita sua.

COMMENTO PERSONALE:

Ricomincio da te è un romanzo M/M breve ( 119 pagine ), narrato in terza persona. Il linguaggio utilizzato è semplice e diretto con un ritmo sostenuto che non fa di sicuro annoiare il lettore.

Principalmente viene trattato il tema dell’amore in diverse sfumature. Innanzitutto l’amore come sentimento profondo e totalizzante. Esattamente quello che Elisa ed Alessandro provavano l’uno per l’altra, ma a cui il destino ha tragicamente posto fine lasciando nel giovane ragazzo un vuoto incolmabile.

Ed era stata in quell’occasione che il cuore di Alessandro si era frantumato in mille pezzi. Qualcosa si era rotto in lui in maniera irreversibile come gli ingranaggi di un orologio.
«Vivere ?» aveva urlato in preda a un dolore cieco, incurante che fossero nel corridoio di un ospedale. «Io sono morto con lei. Dannazione! Il mio cuore è chiuso dentro quella bara maledetta! Non posso e non voglio vivere senza di lei! Lo capisci?»

Non è facile ricominciare a vivere e ad amare dopo una tragedia come quella che ha travolto il giovane Alessandro. Ecco allora che ritorna l’amore, ma un amore che fa paura, che spiazza quell’uomo così duro con se stesso che era convinto di non poter più provare certi sentimenti. L’amore che confonde.

«Perché sono un coglione», imprecò a denti stretti Alessandro.
«Perché non immaginavo tu potessi avere questo effetto su di me, perché sto male nel sapere che stai così per colpa mia e perché mi stai facendo sentire come non mi accadeva da oltre due anni e ho una fottutissima paura».

Certo, provare di nuovo emozioni con una tale forza è disarmante, ma non si può vivere in eterno persi nei ricordi. È necessario riuscire a lasciare andare, riprendere in mano la propria vita e viverla come tale.

Iniziare dal "perdono" per liberarsi - Tornare a Vivere

Avevano ragione Leonardo e Gina, doveva chiudere i conti con il passato. Aveva amato Elisa e ne avrebbe conservato per sempre il dolce ricordo, ma la vita di un uomo non poteva crogiolarsi solo nei rimpianti.

Torna, poi, l’amore non convenzionale, quello tra due uomini. Meraviglioso quando un atleta del calibro di Alessandro, non ha problemi a mostrare la sua relazione con un altro uomo al mondo intero. Nel 2020 credo che certi argomenti e situazioni non dovrebbero essere ancora un tabù.

Si amavano? Meglio così, alla nazionale non interessava certo la vita privata degli atleti, soprattutto se le conseguenze davano risultati così eccellenti.

Come detto sopra è un romanzo molto breve, ma davvero intenso. Già dalle primissime pagine mi ha fatto commuovere ed emozionare. L’ ho davvero adorato fin dal principio. Le sensazioni che provano i due protagonisti sono talmente forti da far provare al lettore la stessa gioia, confusione, paura, angoscia ed infine l’amore in tutta la sua straordinaria potenza.

Lo stile inconfondibile di Giusy Viro e la sua rara capacità di arrivare dritta al cuore delle persone ha permesso di realizzare un altro piccolo capolavoro.

 

E voi, cari lettori, vi siete mai trovati di fronte all’amore che torna a bussare alla vostra porta? Anche voi ne sareste così spaventati?

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: