Libri,  Narrativa contemporanea,  Review party,  Romance,  Romanzo,  Romanzo Rosa

Review Party: “Quella sera di maggio” di Giusy Viro, Self-publishing

Quella sera di maggio
Giusy Viro
Romance contemporaneo
self-publishing
cartaceo, ebook

“Certi amori non finiscono fanno dei giri immensi e poi ritornano”

Antonello Venditti

 

Leda ha 18 anni e fin da piccola è innamorata di Roberto, più grande di lei di 8 anni e fratello della sua migliore amica.

Durante la sua feste di compleanno, Leda esplode, rivelando finalmente a Roberto i suoi sentimenti, ma purtroppo non va esattamente come avrebbe voluto.

Quella sera succede qualcosa che segnerà Leda in maniera indelebile e profonda; la farà allontanare dai due fratelli, prendendo la dolorosa decisione di non volerli più vedere. Leda, però, non ha fatto i conti con il destino.

Durante uno dei suoi turni di lavoro al bar, dopo 9 anni Leda e Roberto si incontrano nuovamente. Leda, però, vuole proseguire la sua vita senza intralci, mentre Roberto è determinato a volerla tutta per sé, esattamente come 9 anni fa.

“Non ti permetterò di fare irruzione nella mia vita. Ne sei uscito 9 anni fa e non ho intenzione di farti rientrare nel mio cuore e nei miei pensieri”

Sono tante le cose che i due ragazzi devono chiarire.

Che cos'è l'amore - Frasi e aforismi - Fabrizio Caramagna

COMMENTO PERSONALE

“Quella sera di maggio” è un racconto breve, narrato in prima persona con punto di vista alternato. Il ritmo è buono e sostenuto e i personaggi sono molto ben costruiti. Lo stile di Giusy Viro si fa sentire fin dalle prime parole, emozionante e diretto come sempre.

Amore è una parola grande e difficile da comprendere quando si hanno solo 18 anni. Leda lo sa bene e non potrà mai dimenticare ciò che è successo la sera del suo compleanno di tanti anni fa. Rabbia, rancore, vergogna… sono solo alcuni degli stati d’animo che si alternano e si percepiscono forti e chiari nel romanzo di Giusy.

Con gli anni, però, si matura e si cresce superando, anche se non del tutto, certe situazioni.

“«Leda, io so come sei fatta. Anche se si trattasse di una sciocchezza tra ragazzi è giusto che ne parliate e chiariate tutto una volta per tutte. Appunto perchè sicuramente si tratta di uno stupido equivoco trovo giusto che lo affrontiate con la maturità che avete acquisito»”

Un confronto vero con Roberto e Carla non c’è mai stato; Leda in questi anni ha mantenuto i rapporti solo con il loro cugino Cristian, affidandosi completamente a lui.

Feste di Compleanno: idee e kit regalini fine festa | FILAIl tanto atteso momento tra Leda e Roberto, arriva durante una cena. La verità finalmente esce allo scoperto, ma le reazioni dei due ragazzi sono completamente differenti.

A 18 anni si è ancora molto piccoli e immaturi e spesso si pecca di impulsività, soprattutto se in gioco c’è l’amore.

“«Mamma mia, Roberto. Quanto la fai tragica !» esclamò esasperata. «Non puoi condannare lei per un comportamento immatura da diciottenne. Senza contare che è pure venuta a cercarti»”

Un racconto molto breve, ma intenso e intriso di emozioni belle e pure, che portano il lettore a diverse riflessioni. Sono certa che, dopo aver letto questo libro, tutti faranno il tifo per Leda e Roberto. Per quanto mi riguarda, cara Giusy, aspetto il prossimo romanzo con impazienza.

Nel frattempo 5 super stelle.

È mai successo a voi di rovinare dei rapporti e perdere degli affetti a causa di incomprensioni mai risolte?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: