Recensioni

Review Party: “Matrimonio al buio” di Fabiana Andreozzi e Sara Pratesi, Darcy Edizioni

Matrimonio al buio Book Cover Matrimonio al buio
Love match
Fabiana Andreozzi, Sara Pratesi
Narrativa contemporanea
Darcy edizioni
30 novembre 2020
ebook
358

Avete mai subito una delusione d’amore?
Cosa fareste se il vostro fidanzato storico, a pochi mesi dal matrimonio, decidesse che ha bisogno di energia nuova e più brio? Ritrovarsi all’improvviso senza alcuna certezza, guardando ciò che si è costruito finora sgretolarsi sotto ai piedi, è difficile.
È ciò che accade a Jennifer Harper, proprio quando credeva di essere giunta alla destinazione del suo viaggio sentimentale: il matrimonio con Marc.
Peccato che lui rompa il sogno di fiori d’arancio e la lasci nel totale sconforto.
Difficile ricominciare da capo. C’è solo un modo per tornare a galla: affidarsi a un team di esperti!
Un matrimonio al buio può essere una scelta avventata, specie se all’altare la attende una vecchia conoscenza che scalfirà le sue mille paranoie e ritrosie sessuali.
Ormai la felicità è a un tiro di schioppo. E se succedesse qualcosa che ribalta tutto?

Ogni libro è AUTOCONCLUSIVO
(seconda edizione corretta del romanzo self "Matrimonio al buio")

 

 

Ispirato al noto programma televisivo, questo libro è stato veramente sorprendente. La storia mi ha coinvolta fin dalle prime pagine grazie alla capacità delle autrici di narrare gli avvenimenti in modo chiaro, semplice ma soprattutto coinvolgente.

I protagonisti principali sono Jennifer, giovane ragazza in procinto di sposarsi, e Jonathan, amante della sua migliore amica.

Lei é una ragazza che ama la routine, detesta tutto ciò che non può controllare ma soprattutto viene definita una “bacchettona” dal punto di vista sessuale, con una esilarante (a tratti snervante) sua fissa per il letto.

Mi soffermo sul carattere della ragazza poiché, in alcuni punti, era talmente paranoica che mi sarebbe piaciuto poter entrare nel libro e darle una scrollata.

Questo elemento l’ho reputato positivamente in quanto, con lo scorrere delle pagine, mi ha permesso di percepire il suo sviluppo umano e personale. È una figura in costante bilico tra chi è e chi vorrebbe essere. Molto spesso é stato divertente vedere come si sia sforzata per cercare di cambiare, perché volente o nolente deve farlo.

Jonathan invece è un uomo tutto d’un pezzo, per nulla inibito e con un oscuro e triste passato. Quando Jennifer decide di partecipare al programma che le permette di sposarsi senza sapere chi sarà suo marito fino al matrimonio, non poteva immaginare come sarebbe realmente stata la sua esperienza.

“Jennifer, non si può essere maleducati da bambini. Probabilmente è per questo che lei adesso si dà così tante colpe e ha questo carattere dimesso.”

 

Non tutto è oro quello che luccica e la ragazza si troverà ben presto a fare i conti non solo con se stessa e le conseguenze delle sue scelte, ma con il destino e un pesante passato del suo futuro marito.

Le autrici sono state bravissime fin dall’inizio a creare e narrare vicende quotidiane (che potrebbero capitare a tutti) ma dai risvolti incredibili. Fino a metà libro resterà un alone di mistero tra i due protagonisti riguardo il passato di Jonathan. Questo mi ha coinvolto talmene tanto da tenermi letteralmente incollata alle pagine del libro.

Ho apprezzato molto la presenza dei personaggi secondari. Ad esempio la famiglia di Jennifer e la sua migliore amica, che in alcuni momenti sono stati di fondamentale importanza per la crescita personale della protagonista. Nonostante le divergenze iniziali, si sa la famiglia è il luogo che ci rappresenta per primo.

In questo libro non c’è alternanza narrativa dei protagonisti nei capitoli: questo permette ai lettori di avere un unico punto di vista (della protagonista) su ciò che succede.

Ho trovato la storia unica nel suo genere e molto vera. Considero ciò che è stato narrato, un possibile scenario di ciò che potrebbe realmente succedere. Il finale forse un pochino scontato ma per come è stato il ritmo di tutto il libro l’ho trovato veramente molto dolce.

Mi sento di dare 4 stelline al libro perché mi ha coinvolta fin da subito con il suo ritmo scorrevole, divertente e spontaneo. In più di un’occasione mi sono immedesimata nella storia, interrogandomi su cosa avrei fatto e cercando di capire cosa spingesse Jennifer a comportarsi in determinati modi.

 

Appassionata di libri, soprattutto di romanzi rosa e fantasy. Mi piace immergermi in un libro e viaggiare con la fantasia. Per me la lettura è un modo per evadere dalla vita di tutti i giorni e imparare nuove cose.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: