Anteprima,  Humor/chick-lit,  Libri,  Recensioni,  Review party,  Romanzo Rosa

Review party: “A.A.A. Cercasi marito a Las Vegas” di Fabiana Andreozzi e Sara Pratesi, Darcy Edizioni

A.A.A. Cercasi marito a Las Vegas Book Cover A.A.A. Cercasi marito a Las Vegas
Love Match #3
Fabiana Andreozzi, Sara Pratesi
Romanzo rosa
Darcy Edizioni
23 gennaio 2021
cartaceo, ebook

Un fuoco da domare… e uno da appiccare. Si sa, nell’amore tutto è lecito e quando Cristina si intestardisce su qualcosa, è impossibile farle cambiare idea. Frizzante, energica e anche un po’ folle, Cri ha un cuore grande e una sola persona a occuparlo: un aitante pompiere che arde nei suoi pensieri. Dalle punte da ballo alle scarpe da ginnastica, sulle note melodiose della musica classica fino all'Hip Hop, cercherà di arrivare al cuore di un uomo tanto sexy quanto irraggiungibile… o forse no?

Magari una notte brava a Las Vegas potrebbe rivelarsi un’utile occasione per cominciare a costruire ciò che brama. Tra tafferugli familiari, sorprese e tanta energia, Cristina comincerà la scalata per il suo futuro e lei sì che ha le idee chiare. Lui? Lui forse sfugge ma chissà che alla fine, nella città dei colori e delle notti da leoni, non incappi in qualche casino che potrebbe incastrarlo nel grande gioco dell’amore.

 

 

“Ancora mi sembra un sogno che non osavo neanche sperare di veder realizzato. In realtà sono in incognito e so già che, al momento di svelare le carte, succederà il pandemonio ma io sono cocciuta e assolutamente determinata a stravolgere la mia vita. L’ha fatto mia sorella Vittoria, perché non potrei farlo io?”

 

Terzo capitolo autoconclusivo della serie “Love Match” scritta a quattro mani dalle bravissime Sara Pratesi e Fabiana Andreozzi.

Alcuni mesi fa ho avuto il piacere di leggere “Come ti spaccio il fidanzato” e lo avevo trovato fresco, frizzante ma mancava qualcosa per essere WOW. Ora, dopo essermi persa (ma spero di recuperare presto) il secondo volume, posso dire che l’introduzione, in questo romanzo, del doppio POV, come anche dichiarato dalle autrici nella prefazione, regala un impulso in più alla storia.

Questa volta il racconto si occupa di Marc (già comparso nel secondo volume): dopo la fine della sua storia con Jennifer, che ha sposato Jonathan, il nostro protagonista intrattiene un rapporto epistolare, anche se parliamo di messaggi e non di lettere, con Cristina, la sorellina minore di Vittoria, moglie del suo migliore amico Dylan. Marc è un bellissimo vigile del fuoco, trentenne, per il quale il lavoro è una missione; esternamente forte ma quando si tratta di parlare di sentimenti si dimostra molto fragile e impaurito.

Fa male, così tanto da non riuscire a quantificarlo e a spiegarlo a parole. Da uno come lui non me l’aspettavo un comportamento simile, un continuare ad approfittarsi della situazione, nonostante tenti di tenermi a distanza. O mi vuoi o non mi vuoi. Punto. Semplice. Invece lui non fa che traballare sulla linea di confine, frantumandomi il cuore. Accende la speranza e poi la soffoca di nuovo.

Cristina è una forza della natura, è appena diciottenne ma è molto decisa e sicura di sé in un modo quasi imbarazzante. Nulla e nessuno può impedirle di raggiungere l’obiettivo che si era prefissata, che in questo caso è: conquistare Marc. Cristina, a mio modesto parere, è molto infantile: non importa che debba “investire” qualcuno per raggiungere il suo scopo, quello che vuole, ottiene! Ma questa caratteristica la rende simpatica e fresca.

Tra litigate, battute sagaci e atteggiamenti sensuali che mettono in serio dubbio il fatto che Cristina sia vergine, assisteremo a diversi colpi di scena, alcuni più intuibili di altri, e a colpi di “testa” della nostra protagonista, che farà di tutto per accalappiare il bellissimo e intrigante vigile del fuoco.

La scrittura è coinvolgente e, come ho già scritto, l’introduzione del doppio POV ha certamente reso il romanzo, che ha una trama abbastanza intuibile, più vivace e interessante.

Così è partita la tipica paranoia tutta al femminile che prevede le domande seriali: Che ci fa a quest’ora di notte ancora online? Perché non scrive a me? A chi diavolo sta scrivendo? Sarà una donna? Perché non è a casa a struggersi d’amore per me? Insomma, le solite cose. Ogni donna è costretta a violentarsi il cervello con queste infide domande che causa la tecnologia avanzata.

Un romanzo leggero che regala alcune ore di serenità e anche qualche sana risata. Non mancano i continui riferimenti alla grossa differenza di età tra Cristina e Marc ma dopotutto l’amore è cieco e non bada a queste cose. Quando la coppia è giovane, innamorata e non ancora travolta dall’abitudine, la differenza di età (in questo caso dodici anni) non si sente ma, crescendo, molto spesso, questo divario generazionale crea non pochi squilibri all’interno della coppia.

Mio marito ha sei anni più di me e questo gap, dopo venticinque anni di matrimonio, non ci pesa ma ipotizzo che, se la differenza fosse maggiore, si sentirebbe. Voi cosa ne pensate, meglio coetanei o no?

Non si dovrebbe temere di aprire il proprio cuore, aprire lo scrigno dei propri pensieri; navighiamo in oceani di parole superficiali, ma quando dobbiamo immergerci a fondo ci areniamo… perché è tanto complicato?

 

 

Le autrici

Sara Pratesi nasce a Pistoia il 19 novembre del 1984. Oggi vive in un paese a pochi chilometri da Firenze, con due cani e cinque gatti. Ha lavorato come arredatrice d’interni e, negli ultimi anni, come grafica, realizzando cover per libri, illustrazioni e locandine promozionali. Scrive per passione da quando era piccola e il suo sogno è di trasformare questa vocazione in professione. Conosciuta autrice selfpublisher, ha già pubblicato Come mi vuoi (Apple Pie 1), Così come sei (Apple Pie 2) a quattro mani con Claudia Tansini, E adesso (s)vestimi, Alla scoperta di te,

 

Fabiana Andreozzi nasce e vive a Roma dal 1979. Laureata in psicologia ma per lavoro non fa né la scrittrice né la psicologa. Siccome nella vita reale non fa nulla di quello che le piace non le resta che volare con la fantasia quando scrive o quando legge. Ha pubblicato con piccole CE e poi in self publishing diversi libri a quattr mani con la sua amica Vanessa Vescera e successivamente con Sara Pratesi.
Insieme a tre amiche dal 2016 amministra il gruppo Facebook e il blog Le cercatrici di libri.
Insieme a Viviana Leo a maggio del 2018 hanno dato vita alla Darcy Edizioni.

 

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: