Libri,  Thriller

Recensione:”I segreti di Westhill house” di Jess Ryder, Newton Compton Editori

I segreti di Westhill house Book Cover I segreti di Westhill house
Jess Ryder
Thriller
Newton Compton Editori
16 gennaio 2020
ebook, kindle, cartaceo
332

I segreti di Westhill House
Quando ho posato per la prima volta gli occhi su Westhill House, collocata in quella posizione mozzafiato a strapiombo sul mare, ho capito che io e jack avremmo potuto vivere lì per sempre. Ero certa che con un po' d'impegno sarei riuscita a riportarla all'antico splendore. E ristrutturando la casa avrei potuto aggiustare anche le cose tra me e Jack. Lui, però, è troppo preso dal suo lavoro... Se non fosse per Lori sarei già crollata. È venuta qui in cerca d'aiuto e di un posto sicuro in cui rifugiarsi, ma adesso sono io ad avere bisogno di lei. Mi dà una mano e mi tiene compagnia e insieme, poco alla volta, stiamo scoprendo i segreti di Westhill House. Come i disegni infantili coperti dalla carta da parati o gli appunti nascosti sotto le assi del pavimento. Ho il sospetto che Lori sappia molto più di quello che dice... La domanda è: perché?

I segreti di Westhill house

Oltre la maschera c’è la realtà

Un anno fa mi ritrovai a leggere “La ex moglie”, un thriller psicologico che mi elettrizzò molto. Nella recensione, allora, scrissi che mi era piaciuto così tanto che avrei continuato a seguire la scrittrice per leggere i suoi libri. E quindi eccomi a recensire un altro capolavoro di questo genere. “I segreti di Westhill house” scritto da Jess Ryder che, a questo punto, entra a pieni voti e con grandi meriti tra i miei scrittori preferiti.

Cosa dirvi su questo thriller…Per prima cosa l’ho letto in pochi giorni e se non mi fossi dovuta fermare obbligatoriamente l’avrei letto in poche ore.

Come ho scritto altre volte nelle mie recensioni non riesco a trovare nulla di negativo. Trama, stile, personaggi, sentimenti, colpi di scena. Tutto funziona.

 

 

La trama è molto ben sviluppata, credibile al cento per cento e riconducibile, purtroppo alla triste realtà di oggi.  Una realtà quella descritta da Jess Ryder molto brutta che purtroppo fa parte della quotidianità del mondo intero.

La violenza, la crudeltà, l’insensibilità degli uomini verso le donne è una realtà inconcepibile, inaccettabile che purtroppo non si riesce a cambiare. E come dice una nota canzone”Gli uomini non cambiano…”.

 

 

E quindi  a porre fine ai soprusi in qualunque modo devono essere le donne con il coraggio  e la forza che le contraddistingue. E la scrittrice nel suo romanzo ci spiega come una delle protagoniste Kay riesce a sottrarsi alla sua “prigione”. Una prigione che solo lei conosce perché, come spesso capita, ciò che succede dietro la porta della propria casa non viene visto da nessuno.

“Ho il cuore in gola mentre resto in ascolto alla ricerca di segni di vita, ma la casa è silenziosa come quando l’abbiamo lasciata.”

Un libro che porta a riflettere su tante cose e a confrontarsi su ciò che ci succede intorno. A volte non vediamo, non ce ne accorgiamo, siamo distratti. Ma è vero? O a volte facciamo finta? A volte è più facile girarsi e guardare dall’altro parte che fermarsi e guardare in faccia alla realtà.

E allora con questa storia di cronaca nera, un po’ romanzata, la Ryder coglie nel segno, arriva al punto senza tanti fronzoli. Grazie alla sua scrittura semplice, essenziale e scorrevole facilita la lettura e porta il lettore a immergersi senza nessuna difficoltà in una realtà crudele ma, purtroppo, reale.

“Non avevamo nulla, ma ce ne fregavamo. Perché avevamo la nostra                                   libertà, libertà dal controllo, libertà dalla violenza.”

Ho apprezzato il fatto che non abbia esagerato nella descrizione o negli avvenimenti. In questo modo il racconto risulta ancora più vero e i personaggi ti entrano nel cuore e nell’anima.

 

 

 

Ed ora vi consiglio di leggere “I segreti di Westhill house” perché Jess Ryder non ha scritto semplicemente un thriller ma ha dato voce a chi molte volte non riesce a parlare, a chi molte volte non viene ascoltata, a chi si sente sola, a chi ha paura.

Buona lettura

Jess Ryder
Ha lavorato per anni come sceneggiatrice e la sua passione è guardare serie TV poliziesche. Ha pubblicato numerosi libri di successo, molti dei quali per bambini e adolescenti, ma la sua vera passione sono i thriller.

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: