Libri,  Recensioni

Recensione: “Wanted”di Matteo Di Antonio, Bookabook

Wanted Book Cover Wanted
Matteo Di Antonio
Narrativa
Bookabook
14 febbraio 2020
Kindle, ebook, cartaceo
133

Wanted

Cleo e Samir sono amici da sempre. Costretti a fuggire dalla loro città, intraprendono un viaggio avventuroso, la cui meta è ancora da decidere. La strada è incerta, e lungo la via si imbattono in una galleria di personaggi molto interessanti: re, banditi, pirati, elfi e streghe. Tante sono le domande che affollano la mente dei due ragazzini, ma forse trovare la risposta non è così impossibile come credevano. A volte, quasi per uno scherzo del destino, ciò che desideriamo è già sulla nostra via.

Wanted

 

 

“Cosa importa dove andiamo! L’importante è che ci andiamo insieme.”

 

Oggi vi parlo di un libro che, pur lontano dal mio genere, ho trovato molto interessante e coinvolgente. Lo scrittore Matteo Di Antonio nel suo libro Wanted riesce a connettere il lettore con i due protagonisti fin dalle prime righe. Infatti conosciamo, Samir e Cleo, immediatamente e così ci catapultiamo nella loro avventura senza quasi rendercene conto. È un susseguirsi di avvenimenti che catturano l’attenzione del lettore e la curiosità di scoprire cosa accadrà ai due ragazzi e perché

 

Ben presto ci si rende conto che non è facile smettere di leggere in quanto ci si ritrova immersi in un mondo tra fantasia e realtà in cui i due amici faranno molti incontri che serviranno loro per capire molte cose.

 

 

Il loro è un viaggio che sembra non avere né scopo né meta ma pian piano si capirà che così non è. Infatti servirà loro per imparare a conoscere se stessi ma anche tra di loro. Si aiuteranno a vicenda per affrontare con coraggio le difficoltà che incontreranno.

Lo scrittore con la giusta leggerezza fa porre delle domande importanti che fanno riflettere chi legge. Uno scrittore attento anche ai piccoli particolari, molto abile nelle descrizioni e la cui fantasia mi ha molto meravigliata. il suo stile semplice e scorrevole aiuta ancor di più la lettura.

 

 

I luoghi, i personaggi, le vicende, i dialoghi rendono il romanzo emozionante e anche un po’ magico.

 

 

Ed è proprio questo che ho ammirato di più in Matteo Di Antonio: la magia che ha messo in queste pagine. Una magia che al giorno d’oggi serve un po’ a tutti per vivere più spensierati. La sua fervida immaginazione mi ha fatto amare questo romanzo, ma anche il suo voler trasmettere alcuni valori, come l’amicizia, che ultimamente sembrano essere sottovalutati. Per questo consiglio di leggere “Wanted”, soprattutto ai giovani che oggi non usano più l’immaginazione.

Buona lettura

 

 

Matteo Di Antonio
Dopo l’adolescenza vissuta da sportivo e il diploma all’istituto tecnico, scopre il teatro entrando a fare parte prima della scuola poi della compagnia teatrale Il Satiro, diretta dall’attrice e regista Maria Egle Spotorno, diplomata al Piccolo di Milano.
È stato in quegli anni che si è avvicinato alla scrittura, componendo alcuni testi teatrali e sceneggiature per cortometraggi. Infine è passato alla narrativa, pubblicando nel 2017 il suo primo romanzo, Il mio gioco, edito da Lettere Animate. Nel frattempo sono continuate le sue collaborazioni teatrali con Eugenio Olivieri, anche lui diplomato al Piccolo, con Tonino Simonetti, con Nuovo Sipario Aperto e con la 4llo Production.

 

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: