Libri,  Thriller

Recensione: Vittima innocente di Winnie M Li edito da New Compton Editori

Vittima innocente Book Cover Vittima innocente
Winnie M Li
Thriller
Newton Compton Editori
28 febbraio 2019
ebook, kindle, cartaceo
414

Vittima innocente
Vivian, una ragazza di origini asiatiche, vive a Londra ma si allontana dal caos cittadino ogni volta che può. Girare il mondo la appassiona. Johnny è un quindicenne irlandese, socialmente emarginato e con un passato difficile. È cresciuto in una famiglia nella quale la violenza era all'ordine del giorno ed è l'unico modo che conosce di relazionarsi agli altri. Vivian ama esplorare luoghi a lei sconosciuti, venire a contatto con culture diverse dalla sua. È giovane ed è abituata a cavarsela da sola. Ma tutto cambia quando, in un luminoso pomeriggio primaverile, a Belfast, la strada di Vivian incrocia quella di Johnny: il loro incontro culmina in un orribile atto di violenza. Dopo quel terribile episodio, le vite di Johnny e Vivian non saranno mai più le stesse. Perché le conseguenze di quello che è successo avranno inevitabili ripercussioni sugli anni che verranno. E sono inimmaginabili.

 

Vittima innocente

Il racconto romanzato di una storia realmente accaduta

 

L’autrice suddivide il suo romanzo in cinque parti non in capitoli. Non usa una narrazione lineare con sbalzi temporali e passa da un personaggio all’altro continuamente, molte volte in modo così repentino che non si riesce a capire subito di chi stia parlando. Questo, insieme al non virgolettare o evidenziare i discorsi dei vari personaggi, non mi ha reso la lettura facile, pur avendo l’autrice uno stile narrativo semplice e molto accattivante, soprattutto nelle descrizioni dei personaggi e dei luoghi.

Quindi non posso dire che questo thriller mi ha coinvolto in modo assoluto ma, il sapere che è tratto dalla storia vera dell’autrice, me lo ha fatto apprezzare e ho cercato di immedesimarmi in ciò che ha potuto provare in quel momento. Ammiro l’autrice per il suo coraggio e per la sua forza di volontà. Grazie alla sua esperienza è riuscita a spiegare abilmente le paure, le emozioni e il modo in cui la protagonista riesce a riprendere il  percorso della sua vita.

“Mi immagino che a volte le cose vadano così e basta”

La forma delle nostre vite.

Può essere modellata da gente che conosci a malapena. 

La protagonista, Vivian, giovane laureata di origini taiwanesi, amante dei viaggi e della natura si ritrova a veder cambiare la sua vita a causa di una violenza che però non la farà abbattere anzi le darà la forza di combattere.

“Adesso mi trovo su questo lato del crepaccio, e cerco in ogni modo di mettere in guardia la me stessa di qualche anno fa dalla persona che la segue furtivamente nascondendosi tra i cespugli e gli alberi alle sue spalle. “Ferma!”, vorrei gridare. “Non ne vale la pena! Lascia perdere quel sentiero e torna a casa”. Ma in ogni caso non mi darebbe ascolto. “

 

Nonostante la protagonista sia Vivian, la figura di Jhonny, adolescente problematico, è il punto centrale della storia. La sua non è una vita facile dovendo vivere in un ambiente fatto di illegalità ed immoralità e ciò che accade è l’epilogo orrendo di una situazione già di per sè distruttiva.

L’autrice con questo romanzo ci lascia molto su cui discutere e riflettere poiché il tema che tratta, quello dello stupro, è purtroppo attuale  e lei lo tratta con coraggio senza mettere alcun filtro, con tutta la crudeltà che porta questo crimine.

Consiglio di leggerlo perché è una storia vera, non solo perché c’è un po’ della vita della Li, ma perché di queste storie ce ne sono a migliaia e molte volte non si riesce a capire ciò che comporta subire una violenza.

Buona lettura

 

 

Winnie M Li è una scrittrice e produttrice. Laureata a Harvard, ha scritto guide turistiche, prodotto film indipendenti, organizzato festival del cinema e sviluppato progetti di ecoturismo. Dopo la laurea in Scrittura creativa e un dottorato di ricerca in Media e Comunicazione alla London School of Economics, ha lavorato per vari media e festival artistici. Vittima innocente è il suo primo romanzo, pluripremiato e in corso di pubblicazione in 11 Paesi.

Sono sposata dal 2002 ed ho 2 figli. Sono una casalinga con la passione della lettura. Leggo di tutto ma adoro i thriller e i libri che raccontano la vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: