Libri,  Narrativa,  Recensioni

Recensione: “Un natale con Emma” di Romina Angelici, Literary Romance

Un Natale con Emma Book Cover Un Natale con Emma
Romina Angelici
fiction storica
Literary Romance
15 dicembre 2020
cartaceo, ebook
112

Siamo a Highbury. Esattamente un anno dopo i fatti narrati da Jane Austen in Emma. John e Isabella sono arrivati ad Hartfield per trascorrere il Natale come da tradizione e quest'anno Emma ha deciso di dare un ballo proprio la Vigilia di Natale. A impegnarla subito però, e sicuramente più del dovuto, non sono tanto i preparativi per il ballo, quanto i suoi ospiti, sua sorella e suo cognato.

Quest'ultimo in particolare, John Knightley, si comporta stranamente, è insolitamente attivo e socievole, diversamente dal solito. Attenta a non disturbare troppo Mr. Woodhouse, a non irritare suo marito George, e a proteggere Isabella, Emma si ritroverà immischiata in quella che sembra a tutti gli effetti una illecita liaison di suo cognato John con Miss Prince, un'insegnante della scuola per signorine di Mrs. Goddard.

Tutto questo metterà a rischio il Natale? Emma sarà in grado di salvarlo o di rovinare tutto? Divertitevi a scoprirlo tra le pagine del libro e se non vi piacerà il finale, nessun problema, potrete sempre tornare indietro e scegliere quello che più vi aggrada! Buona lettura e buon divertimento!

 

Recensione di Un Natale con Emma

di Romina Angelici

 

Il libro che sto presentarvi racchiude, tra le sue pagine, qualcosa di speciale e unico: ci farà fare un piccolo passo indietro nel tempo, ai tempi della vita in cui viveva la grande scrittrice Jane Austen. L’ambientazione dei suoi romanzi sono, oramai, contesti quasi leggendari nel nostro immaginario.

Ci viene narrato come la nostra cara Jane Austen, nelle sue opere, parlava e descriveva il Natale, che veniva vissuto in una maniera profondamente diversa da oggi.

Veniamo così a conoscenza, grazie all’autrice, che in alcune opere della Austen non si fa alcun accenno o menzione sul come e dove passassero le feste natalizie i protagonisti dei suoi più celebri romanzi. Abbiamo solo indizi di come trascorrevano il Natale e da cosa fosse composta la loro cena.

E questi indizi si rinvengono in Emma. Le feste erano fatte di balli in luoghi appropriati, al di fuori delle mura domestiche, nonostante le temperature fuori.

Romina Angelici, con il suo impeccabile stile che ho imparato ad apprezzare già in altri suoi libri, ci regala una vera chicca della scrittura. Non ci resta che immergersi, nonostante il natale sia passato da un po’, nell’atmosfera dell’ambientazione e nella dimora di Emma.

Il lettore imparerà ad amare la curiosità di Emma, che l’ha portata, in passato, a vivere dei veri ‘drammi’ con il suo essere pasticciona; e anche adesso non finirà di stupirci per le sue idee un po’ troppo stravaganti. Da donna felicemente sposata, desidera ora solo trascorrere il Natale con sua sorella, i suoi nipotini, il cognato, che le dirà dei grandi grattacapi, il padre e, naturalmente, il marito.

Ma qualcosa, un sospetto, rischia di rovinare tutto ciò e le feste.

La particolarità di questo romanzo è la tecnica, usata dall’autrice, di permettere al lettore di scegliere la trama che caratterizzerà la loro lettura. Ogni scelta può essere buona o no. Ma quando si tratta dei libri della Austen, possiamo scegliere anche ad occhi chiusi: non sbaglieremo mai!

I lettori si divertiranno a scoprire le pagine di questo libro. Una simpatica storia che stupisce anche nella scelta del finale: ce ne saranno diversi e alternativi. Ne vedremo delle belle! Leggetelo e ditemi: quale finale avete scelto?

 

L’autrice

 

Romina Angelici è laureata in Giurisprudenza e impiegata; vive in provincia, nelle Marche, su una collina sul mare, sposata, ha due figli, ama sia la tranquillità domestica che viaggiare. Di formazione classica, accanita lettrice, adora Jane Austen. Su di lei ha scritto un saggio intitolato Jane Austen.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: