Libri,  Recensioni,  Romanzo

Recensione: “Troppa vita addosso” di Barbara Messina, AbraBooks

Troppa Vita Addosso Book Cover Troppa Vita Addosso
Barbara Messina
Romanzo
AbraBooks
2014
cartaceo, ebook
190

La quarantenne Giulia non teme di essere com'è, e crede di non dovere spiegazioni per questo.  Ha un buon rapporto con un'amica d'infanzia, ma scarsi contatti col fratello e relazioni difficili con la sua famiglia d'origine.

Attraverso il resoconto delle sue giornate solitarie, con pochi contatti virtuali, riscoprirà una parte di sé che aveva con fatica imparato a seppellire nel suo intimo. In particolare, il rapporto con l'amica Mirella prenderà una piega inaspettata, ricca di coinvolgimento emotivo.

Un'inattesa eredità la metterà di fronte a decisioni che non avrebbe pensato di dovere prendere, e proprio quando si arrenderà a un ritrovato, seppur caduto, ottimismo, qualcosa la deluderà nuovamente e definitivamente, fino ad arrivare all'inevitabile epilogo.

“C’era un lato positivo nel passare molte ore da soli. Avevo capito tante cose di me dal momento in cui avevo smesso di frequentare il mondo là fuori”

 

Giulia, 40 anni, ha una vita fatta di solitudine. Con la sua famiglia non ha più rapporti, poiché riserba ancora del rancore verso sua madre; l’unica persona con la quale ha un minimo di rapporto è il fratello. Tutta la sua vita gira intorno al lavoro (è una traduttrice e lavora da casa), e alla relazione più stabile che intrattiene, almeno così crede lei, con la sua amica d’infanzia, Mirella.

Giulia, durante la sua intera esistenza, ha subito diverse delusioni e, ad un certo punto, ha deciso di innalzare un muro, vietando a chiunque di oltrepassarlo. In realtà, lei vorrebbe tanto ritornare a condurre una vita serena e spensierata, ma il solo pensiero di provarci e rimanere delusa, nuovamente, da quelle persone che lei, ormai, non stima più, le fa venire quasi la nausea.

La sua vita prende una piega particolare quando la nonna muore e decide di lasciare tutta la sua eredità a lei, permettendole di condurre una vita piena e soddisfacente; inevitabile è lo stupore della famiglia. Così, Giulia si ritroverà non solo miliardaria, ma sarà anche costretta a rimettere ordine nella sua vita, a tal punto che si ritroverà  a fare una cosa inaspettata, ossia abbattere proprio quel muro che aveva costruito negli anni.

Avete mai creato un muro a causa delle troppe delusioni?

Mi sono immedesimata molto con la protagonista di questa storia, soprattutto all’inizio della lettura. I sentimenti descritti dall’autrice appaiono molto reali, quasi il frutto di un’esperienza realmente vissuta. E questo, secondo me, è uno degli aspetti che conferisce alla narrazione una marcia in più.

Il tema della solitudine è molto attuale, soprattutto nel periodo pandemico che stiamo attraversando. Fare i conti con la propria solitudine è cosa ardua e non sempre si ha la meglio, anzi. Soccombere è l’ipotesi più comune.

Anche se non sono un amante del genere, devo ammettere che Troppa vita addosso è un libro che mi è piaciuto molto: infatti, l’ho letto in pochi giorni. La narrazione procede in una sorta di climax: più si va avanti con la lettura e più si scoprono nuovi particolari.

La trama è ben argomentata e si dà importanza all’Io interiore dei protagonisti. L’unica nota dolente è, a mio parere, il finale, che lascia un po’ l’amaro in bocca. Dopo tanta fatica e dopo l’uragano che ha stravolto la vita di Giulia, forse mi sarei aspettata un epilogo diverso.

Vi consiglio vivamente la lettura!

 

L’Autrice

Barbara Messina è nata a Torino nel 1967. E’ da sempre innamorata dei libri e della scrittura. Appartiene a una famiglia di librai e di grandi divoratori di letteratura, e, fra le molte attività della sua vita, ha spesso lavorato in diverse librerie Torinesi. Scrittrice dai molti interessi e dalle molte passioni, ex volontaria soccorritrice in Croce Verde, ha vissuto in varie città d’Italia e all’Estero, e considera la sua più grande lezione di vita il periodo vissuto a Londra da adolescente. Ha pubblicato: “Polemica? Sì, grazie!” e nel 2012, il romanzo Alla fine

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: