Tra l'ombra e l'anima Book Cover Tra l'ombra e l'anima
Maria Teresa Steri
Thriller paranormale
Self Publishing
9 gennaio 2019
ebook/cartaceo
370

Alessandra abbandona la sua comoda e rassicurante casa lasciando un semplice messaggio: "Ho bisogno di stare un po' da sola". Da qui inizia la sua misteriosa e anche pericolosa avventura verso la scoperta di una sua vita passata in un'altra epoca.

 

“Gli altri sé, quelli della vita precedente, sono come ombre spettrali che si annidano in un angolo della nostra anima. Demoni che restano sepolti e dimenticati, a meno che non vengano risvegliati”.

“Le anime con un legame antico si rincontrano sempre”

 

Un alone di mistero avvolge questo appassionante racconto.  L’autrice ci conduce nel mondo segreto e indefinibile della reincarnazione, attraverso vite passate. Un universo segreto molto intrigante, fatto di sogni ad occhi aperti. Come le vicissitudini di Alessandra, la protagonista, sospesa fra due mondi e due uomini.

Alessandra vive in un tranquillo quartiere della periferia di Verona, consulente d’arte; da un paio d’anni il suo matrimonio è sofferto, taciuto; da quando ha iniziato le sue sedute di terapia pretese soprattutto da suo marito. Si è volutamente isolata da tutto e tutti. Lavoro, amici… Secondo il suo terapista si tratterebbe di sintomi repressi o sottovalutati di un trauma.

Ma Alessandra sa che c’è molto di più di tutto questo.

Frammenti di ricordi che vorrebbe rimettere in ordine nella sua mente, reminiscenze, visioni di un’epoca che le appaiono all’improvviso, in qualsiasi luogo o momento, lasciandola ogni volta intontita, poiché per qualche secondo la sua anima, il suo essere, sembrano spegnersi per catapultarla in un’altra realtà, carica di rievocazioni e sensazioni sconosciute. Un lampo di tempo che ogni volta la fa tornare stanca alla realtà. Un tuffo in reincarnazioni di esistenze precedenti. In quei momenti di smarrimento, Alessandra si scontra con  una sconvolgente presenza, impalpabile, irreale… Un uomo che la protagonista chiama Visitatore. Un’entità impenetrabile giunta da un’esistenza trascorsa.

                                                                                           

 

Decisa a far luce su questo fitto mistero, si consulta via email con Alba, la quale possiede il dono di conoscere le passate incarnazioni delle persone. Alba si offre di aiutarla a scoprire la verità sulla sua trascorsa vita e su quest’uomo misterioso a patto che la raggiunga a Roma. In un primo momento Alessandra è alquanto restia e impaurita nell’affrontare con le sue uniche forze il viaggio, ma la sete di verità supera la paura. Una mattina di novembre, è risoluta a mettere fine a questo voluto isolamento anche se con molta inquietudine. Ormai casa sua era diventata da due anni il suo rifugio. Abbandona casa lasciando un semplice messaggio… e parte per raggiungere questa sua amica sconosciuta. Tutto le sembra strano, dopo aver messo in stand-by la sua vita per così tanto tempo.

Purtroppo, arrivata a Roma, Alessandra viene a sapere che Alba è inspiegabilmente morta e per lei, abituata al suo residenziale e tranquillo quartiere, il centro caotico di Roma la inebria, la rapisce.

Durante la sua ricerca, la protagonista incontrerà personaggi minacciosi e imprevisti che metteranno in pericolo la sua vita.

Coraggiosamente, decide di risolvere da sola l’enigma di questo ignoto Visitatore anche se ogni volta, dopo le sue apparizioni, lascia ad Alessandra percezioni ostili e un triste vuoto.

L’intensità della descrizione di questi incontri astratti fra il Visitatore e la protagonista è notevole. Alessandra viene ogni volta inghiottita in un vortice di turbamenti. Incontri intimi durante i quali la protagonista percepisce le carezze di questo corpo etereo, traendone piacere.

Nel racconto, l’autrice adotta un’accurata scelta dei vocaboli. Il suo stile è dettagliato e la narrazione molto coinvolgente sin dalle prime righe. Ogni parola è ricercata, molto elegante, addirittura sofisticata. Con grande abilità, ci accompagna in un spazio magico, incantato ma nel contempo tormentato e oscuro descrivendo gli eventi come un turbinio di forti sensazioni che avvolgono il lettore conducendolo fino all’imprevedibile e sorprendente epilogo.

Tuttavia vorrei esprimere una considerazione personale. Spesso l’autrice si dilunga oltremodo nei ragionamenti della protagonista “rischiando” in tal modo, di rallentare la curiosità del lettore, frenando addirittura il ritmo movimentato, trascinante quasi febbrile del racconto.

Thriller psicologico, consigliatissimo agli appassionati del mistero ma anche dell’infinito universo della spiritualità; abilmente narrato da Maria Teresa Steri. Scrittrice italiana ma anche giornalista pubblicista per quotidiani e riviste.

Beatrice Castelli

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: