Recensione del distopico Time Deal di Leonardo Patrignani per DeA


51yssKDaeZL.jpgTitolo: Time Deal
Autore: Leonardo Patrignani
Editore: DeA
Genere: Distopico
Formato: Ebook
Prezzo: 6,99
Formato: Cartaceo
Prezzo: 12,67
Pagine: 475
Data di uscita: 13 giugno 2017
Link d’acquisto:





trama e recensione per voi

Trama
Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.
Dalla penna di un autore bestseller internazionale, un romanzo dal ritmo serrato e dalla travolgente storia d’amore. Una lettura sorprendente che vi terrà incollati fino all’ultima pagina.


Recensione:


Se esistesse un farmaco che ti permettesse di non invecchiare mai più e rimanere giovane per sempre, lo vorresti? Questa è la domanda che viene posta agli abitanti di Aurora, piccola isola al largo della California. Su Aurora vive tutta la popolazione umana rimasta, ovvero i sopravvissuti alla guerra chimica scatenatasi sul pianeta 95 anni addietro. Il Time Deal è il farmaco portentoso in questione, che ha la capacità di mantenere immutati nell’aspetto gli “affiliati” alla casa farmaceutica produttrice, la TD Pharma, fondata anni prima dalla famiglia Werner.
La vita ad Aurora è abbastanza tranquilla per Julian, diciassettenne orfano che vive con la sorellina Sarah e lavora in una delle maggiori fabbriche della città. Per Julian, la più grande preoccupazione è proprio la sorella minore, per mantenere la quale lavora instancabilmente; tuttavia, un altro polo centrale della vita del ragazzo è Aileen, giovane benestante, figlia degli Sheridan, ovvero una delle più importanti famiglie della città. La relazione tra i due è nata quando avevano solo sette anni ma non è mai stata accettata dai genitori di Aileen, i quali considerano la cosa puerile e superficiale. I due ragazzi, però, si amano e si sono giurati di amarsi per sempre; una grande differenza, d’altro canto, mina questa loro condizione: mentre Julian si oppone con tutto sé stesso a fare uso del Time Deal, la ragazza ne è obbligata, poiché i suoi genitori sono affiliati ormai da molti anni. I due sono tormentati da una domanda continua: cosa succederà tra sessanta o settant’anni, quando Aileen apparirà ancora una quindicenne e Julian sarà coperto di rughe? Inoltre, il futuro di Aurora sarà rappresentato veramente dall’immagine grottesca in cui gran parte della popolazione, se non tutta, dimostrerà al massimo vent’anni?
Veloce, spesso inaspettato e appassionante, Time Deal si rivela un ottimo romanzo per chi ama il genere distopico. Lo stile di Patrignani non si concentra tanto sulle descrizioni ma soprattutto sulle azioni, anche se non mancano brevi digressioni e riflessioni dei personaggi volte alla migliore comprensione dell’ambiente. Il romanzo, infatti, è ben calibrato sul pubblico voluto dall’autore, principalmente di età adolescenziale.
Nonostante la scorrevolezza della narrazione, nelle pagine di Time Deal si fanno lentamente largo grandi spunti di riflessione riguardo la nostra società. Da buon distopico, difatti, il romanzo rappresenta una società soffocante e tirannica che vuole (e spesso riesce) apparire democratica e volta agli interessi della popolazione di Aurora. Le libertà dei suoi cittadini, tuttavia, non sono altro che finzione, in quanto è la famiglia Werner a far muovere gli abitanti, come un burattinaio gestisce i fili delle sue marionette. In realtà, l’autore sembra rappresentare metaforicamente la società di questi nostri ultimi anni, in cui la tecnologia sta prendendo il sopravvento.
In tutto questo scenario, però, si innalza forte il grido del desiderio di libertà di un giovane, ovvero Julian. Il suo cuore, cresciuto dall’amore sincero dei genitori, non è ancora stato intaccato dalla corruzione della società e degli adulti; egli, infatti, ha come unico fine quello di salvare i suoi più cari affetti (Aileen, la sorella Sarah e l’amico Stan) e l’intera popolazione di Aurora. Julian, insieme ai suoi compagni di avventura, raffigura quella parte di popolazione desiderosa e attiva nel portare e fare del bene nel suo (e nel nostro) mondo. Time Deal, inoltre, mostra la crescita di Julian ma anche quella degli altri personaggi più giovani, i quali, per la prima volta, escono dalla bolla dell’adolescenza e si trovano catapultati nel mondo reale. E, come presto impareranno, esso può essere oltremodo meschino ma anche pieno di amore.
“Alternative? Nessuna, in un mondo a forma di un gigantesco recinto, affacciato da ognuno dei punti cardinali su un’immensa e invalicabile distesa d’acqua”


(Recensione a cura di Eleonora)


VALUTAZIONE



51yssKDaeZL.jpg


Leonardo Patrignani
Leonardo Patrignani è nato a Moncalieri (Torino) nel 1980.
È stato il cantante e principale compositore di una heavy metal band chiamata BEHOLDER.
Nel 2005 Leonardo ha iniziato a studiare come attore e doppiatore, diventando doppiatore professionista e prestando la voce per diversi celebri videogiochi come Call of Duty e Assassin’s Creed 2.
Dal 2009 al 2012 Patrignani è stato anche il commentatore ufficiale degli eventi offline di EA Sports per il titolo calcistico FIFA, la simulazione di calcio più popolare al mondo.
Nel 2011 ha firmato un contratto con Mondadori per la pubblicazione della sua saga MULTIVERSUM. Con Mondadori ha anche pubblicato un thriller paranormale sulle esperienze di premorte, intitolato THERE, nel 2015, già tradotto in spagnolo, francese e turco. Nel 2016 l’autore ha presentato l’edizione spagnola del romanzo alle fiere internazionali di Bogotá e Buenos Aires, nel corso delle quali il libro si è attestato come una delle principali highlights. Due anni dopo l’uscita di There, Patrignani è tornato con questo romanzo distopico
Alcuni altri libri dell’autore: