Libri,  Recensioni,  Spiritualità - Religione

Recensione: Templar order – Il cammino dei Templari – La via verso la saggezza di Domizio Cipriani

Templar order - Il cammino dei Templari - La via verso la saggezza Book Cover Templar order - Il cammino dei Templari - La via verso la saggezza
Domizio Cipriani
Spiritualità
Bastogi libri
7 luglio 2016
ebook, cartaceo
157

Domizio Cipriani, Gran Priore del Principato di Monaco dell'Ordo Supremo Militari Templi Hierosolimitani, in questo libro raccoglie le sue ricerche e le sue riflessioni sulla storia e la spiritualità templare, rivissuta nella attualità iniziatica dei nostri giorni, con spirito umanitario e solidarietà sociale.

 

Quando per fare chiarezza si rischia di creare confusione

 

Per noi poveri mortali, ignorati dalle e ignoranti delle rivelazioni divine, è assai complesso capire cosa sono i Templari. Se chiediamo a un ragazzino diciottenne o anche a un trentenne cosa sono Templari, la risposta sarà o il mutismo o una vaga descrizione di immense ricchezze connesse in modo confuso con qualche crociata non meglio identificata. In pochi sapranno collocare l’ordine dei monaci guerrieri in
un’epoca precisa e in un luogo preciso della Terra.  Ebbene, io faccio parte delle persone che quando si parla di Templari drizzo le orecchie, da sempre affascinata dall’ordine monastico che impugnò la spada e fu al centro dell’odio di Re Filippo IV di Francia che ne ordinò la distruzione massacrando centinaia di monaci. Non certo per motivi ideologici ma con obiettivi economici visto che Filippo il bello di Francia era indebitato fino agli occhi e l’ordine dei Templari vantava ricchezze e patrimoni immobiliari di inestimabile valore che il sovrano procedette, solerte, a confiscare.

Il libro di cui parlo, scritto dal Gran priore dell’Ordine dei Templari di Montecarlo, vuole introdurre il lettore alla filosofia e alla metafisica della via Templare alla saggezza. Purtroppo, devo dire che non ci riesce del tutto.

La domanda che mi sono fatta quando ho cominciato il libro è stata: perchè esistono ancora i Templari nel 2018?

Nonostante ci fossero una miriade di risposte da dare, il libro non ne fornisce di chiare, limitandosi a dei precetti religiosi che pur condivisibili, non hanno saziato la mia curiosità.
Interessanti i passaggi storici e le approfondite ricerche di morfologia linguistica che però rimangono patrimonio di pochi dotti e non chiariscono il significato, o meglio, l’essenza della saggezza templare calata nei giorni nostri. Può essere la generosità e la condivisione di beni materiali uno scopo dell’Ordine? E’ evidente di no. Non mi è parso , nonostante i proclami riportati nelle pagine del libro, che le foto con cui il libro è
impreziosito riportino frati francescani  circondati da poveri. Piuttosto un’élite intellettuale ed economica chiusa nel proprio antico lignaggio.

Può l’Ordine essere il portatore di un nuovo messaggio cristiano ai giorni nostri?

Il libro non lo chiarisce, concentrato più sulle teorie metafisiche che sulla pragmaticità della vita quotidiana. Se nei secoli passati i Templari indossarono spade e armature e combatterono contro i mori infedeli, oggi dubito che i signori di Montecarlo potrebbero imbracciare mitra e kalashnikov per scagliarsi contro i signori della guerra o i nemici della cristianità. Ecco qua allora che, volendo fare chiarezza, l’autore crea confusione e non riesce a passare messaggi positivi a un lettore medio. Da biasimare anche, a mio avviso, la scelta di mischiare vari argomenti che crea caos e non fornisce una linea di lettura coerente. Si inizia con una serie di esperienze personali dell’autore, per passare a degli importanti
e significativi cenni storici, per dilungarsi poi sulla metafisica e descrivere minuziosamente la morfologia dei nomi biblici e le assonanze con diverse religioni e differenti episodi di storia antica per concludere con la descrizione della ritualità templare.

Pur se scritto in un italiano corretto e strutturato quindi, il mio è un pollice verso. Non posso pretendere però, questo è vero, di comprendere la filosofia che sta alla base di un’organizzazione simile alle logge massoniche, di cui io non faccio parte e dalle quali sono distante per principio ed educazione. Eppure, nonostante i miei filtri culturali, emotivi e morali, ritengo, da lettrice esperta e da cattolica, cristiana, credente, che questo libro avrebbe potuto essere di più: più chiaro, con più risposte, con più praticità, con più modernità.

AUTORE

 

Nato a Milano il 14 luglio 1969, DOMIZIO CIPRIANI è cresciuto a Milano fino all’età di 29 anni, ove ha portato avanti l’attività di famiglia nel settore delle costruzioni. Sportivo semiprofessionista, è pilota di auto e moto nell’enduro e nei rally raid, maestro di arti marziali con tre cinture nere in differenti discipline. È sempre stato attirato dalla ricerca della gnosi e della verità e questo è dovuto anche al peso del nome che porta.
A 29 anni si trasferiva nel Principato di Monaco per sviluppare il suo lavoro anche nel campo finanziario, ove fondava delle società con le quali oggi lavora come consulente finanziario internazionale. Nel 2010 ha il grande onore di poter riattivare l’Ordine dei Templari di Montecarlo e viene nominato, per il suo background, Gran Priore Magistrale.

Recensore brioso e fuori dagli schemi. Scrittrice di romance storici e contemporanei, collezionista di pezzi vintage e di antiquariato, appassionata di burlesque è la voce fiorentina de ‘La bottega dei libri’. Preferisce leggere storici ma non disdegna libri di altro genere purché siano belli e scritti bene… chiamala bischera!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: