Young adult

Recensione: Tempi duri per i romantici, Tommaso Fusari – Mondadori

Quando il desiderio del popolo del web diventa realtà
Tempi duri per i romantici, Tommaso Fusari – Mondadori

Risultati immagini per tempi duri per i romanticiTitolo: Tempi duri per i romantici
Autore: Tommaso Fusari
Editore: Mondadori
Genere: young adult
Formato: Ebook
Prezzo: € 6,99
Formato: Cartaceo
Prezzo: € 16,00
Pagine: 210
Data di uscita: 2 maggio 2017
Link d’acquisto:




per voi trama e recensione…


Trama:

Stefano ha ventidue anni e una vita tranquilla. Simpatico, belloccio e con la battuta sempre pronta, divide il suo tempo tra le serate a Trastevere con gli amici, il lavoro che non ama particolarmente ma che gli permette di avere una casa tutta per sé, le polpette piene d’amore di mamma e la storia con Michela. Sembrerebbe andare tutto per il verso giusto eppure a Stefano qualcosa non torna. Non può fare a meno di sentirsi incompleto, fuori posto, fuori cuore. Stare con Michela gli ha fatto capire che “con una donna puoi ridere, mangiare, guardarci un film, scoprirci tutta la notte, prenderci il caffè insieme e correre comunque il rischio di non amarla”. Perché l’amore vero è un’altra cosa. E sta da un’altra parte. Allora succede che ritrovare un dischetto di cartone con sopra disegnato un pettirosso dia uno strattone alla sua vita costringendolo a ripensare a quando, dieci anni prima, era poco più che un bambino. E a ricordare quegli occhi scuri e profondi, quelle lentiggini che diventavano una costellazione, quel modo goffo e particolarissimo di tirarsi da parte i capelli rosso fuoco. Da quel momento niente ha più senso se non andare a cercarla, ovunque sia, rischiando di perdere tutto pur di ritrovarla. Lei, Alice, il pezzo mancante, la ragazzina che ti guardava in un modo che non sai spiegare, in un modo che ti sentivi subito a casa. Perché, davvero, certe volte perdersi diventa l’occasione unica e imperdibile per ritrovarsi. Perché “si possono dimenticare episodi, eventi, parole, canzoni, ma mai le persone che ci hanno fatto del bene”.


Recensione:

Cosa dire: per essere un romanzo d’esordio è veramente un lavoro interessante. Naturalmente non conoscevo Tommaso Fusari e quello che è ruotato attorno a questo libro ancor prima che fosse stato pensato.

Sì, perchè il popolo della rete, leggendo le brevi storie che Fusari pubblicava, ha insistito affinché questo libro prendesse vita.

E’ così che ha inizio la storia di Stefano e Alice, tra Roma e Torino, tra famiglie e amici. Inizialmente è la quotidianità di due ragazzini dirimpettai che vivono tra i problemi degli adulti poi è l’avventura di due ventenni che si ritrovano per costruirsi un futuro.
Gli incipit sono tantissimi, forse troppi, per poter ben riflettere su tutto il bagaglio di emozioni che si riversa dalle pagine di questo libro; solo questa potrebbe essere la nota non proprio positiva che si può trovare.

Iniziamo dall’ambientazione: Roma e Torino, due grandi città con delle peculiarità molto diverse, Tommaso Fusari riesce a far vivere Stefano in entrambi gli ambienti caratterizzandoli benissimo, si capisce immediatamente in quale location si trova.  
I personaggi sono ben deliniati, potresti chiudere gli occhi e “vedere” Alice con i suoi capelli rossi e le lentiggini.

Le emozioni e le avventure che capitano a loro e ai loro amici, in alcuni casi coprotagonisti, sono sempre dosate nel modo giusto, senza troppo evidenziare ciò che non è fondamentale per il racconto. Questo fa sì che non si perda mai di vista il tema principale.

“Ma nulla, in quel preciso istante, fece più rumore della collisione dei nostri due universi.”

La storia è ben proposta, incentrata nel modo corretto su Alice e Stefano, non troppo articolata ma con un finale che…. fa sì che questo libro non sia un romanzo rosa.

(Recensione a cura di Maura)



VALUTAZIONE


Autore




download.jpg

Tommaso Fusari

Dalla quarta di copertina:

Tommaso Fusari, romano, classe 1992, e autore della seguitissima pagina Facebook Tempi duri per i romantici. Quello che avete tra le mani, richiesto a gran voce dal popolo della rete attraverso l’hashtag escistolibro, e il suo primo romanzo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: