Libri,  Romanzo storico

Recensione: STORIA SEGRETA DELLA SANTA INQUISIZIONE di Claudio Rendina, Editore Newton Compton

STORIA SEGRETA DELLA SANTA INQUISIZIONE Book Cover STORIA SEGRETA DELLA SANTA INQUISIZIONE
Claudio Rendina
Romanzo storico
Newton Compton editori
17 maggio 2018
384

Nonostante le parole del Vangelo invitino alla fratellanza, alla tolleranza e alla povertà, nel lungo corso della sua esistenza la Santa Romana Chiesa ha provveduto a far tacere nemici e dissidenti attraverso tribunali e processi, prigionie e condanne a morte, censure e scomuniche, ghettizzazioni e battesimi forzati, pene e supplizi di varia natura. Cristiani non cattolici, cattolici ribelli, atei, ebrei, scienziati, liberi pensatori: sono stati in tanti a provare la scure della Santa Inquisizione, una spietata macchina punitiva fatta di giudici implacabili, efferati boia, indicibili torture. Da Arnaldo da Brescia a Giovanna d'Arco, da Giordano Bruno a Galileo Galilei, da Hans Küng a Marcel Lefebvre, passando per le sanguinose crociate e la spietata evangelizzazione nelle terre del Nuovo Mondo, la Chiesa si è sempre opposta con ogni mezzo a chiunque osasse far sentire la sua voce contro la corruzione, l'ignominia e l'avidità che sviliscono e oscurano il significato primo della sua esistenza. Una storia quanto mai complessa quella della Santa Inquisizione, ricostruita con accuratezza e dettaglio da Claudio Rendina nelle pagine del suo nuovo lavoro.

La politica dell’Inquisizione viene attuata per lo più sotto la guida dei vescovi nei vari concili, ed è tutelata da sovrani consacrati dagli stessi vescovi; è pertanto prevalentemente una “Inquisizione Vescovile” alla quale sovrintende sempre l’autorità pontificia

Il sottotitolo di questo libro dice: “Roghi, massacri, persecuzioni, processi: Il lato oscuro di Santa Romana Chiesa.”

E’ indubbiamente un libro ben dettagliato, partendo dai primi contestatori della Chiesa (Marcione 85-160) figlio del vescovo della Chiesa di Sinope, ci porta in un viaggio all’interno e nel profondo di una Chiesa con tutte le sue contraddizioni, i suoi segreti.

Cristiani, cattolici, atei, ebrei, scienziati: sono stati in tanti a provare la scure della Santa Romana Chiesa, una spietata macchina fatta di giudici implacabili, efferati boia, indicibili torture.

L’ambiguità di portare avanti la fede del Vangelo di amore e fratellanza, e poi al grido di “Dio lo vuole” dare inizio alle stragi delle cosiddette guerre sante!!! Ed è proprio il braccio armato delle crociate in Terra Santa che costituirà la prima azione messa in atto dalla Chiesa di Roma per l’affermazione della religione cristiana.

Troviamo la caccia alle streghe (Caterina de’ Medici, Giovanna D’Arco), scomuniche e condanne pontificie come con Napoleone Bonaparte, Camillo Benso conte di Cavour, L’Encyclopédie e Voltaire, Carboneria, Comunismo e tanti altri.

Tra i processi più famosi troviamo quello a carico di Giordano Bruno (messo al rogo), Galileo Galilei (gli viene dato l’ergastolo scontato però nella villa medicea di Arcetri, grazie alla protezione dei Medici inoltre verrà costretto ad abiurare le sue concezioni astronomiche), Tommaso Campanella (trent’anni trascorsi in carcere).

Ho trovato molto interessante soprattutto la seconda parte del libro, molto più scorrevole e molto più vicina alle tematiche odierne: aborto, fecondazione artificiale, eutanasia, omosessualità.

Un libro che merita di essere letto anche se carico di nomi, date, fatti storici molto dettagliati, quasi fosse un’enciclopedia, ma indubbiamente l’autore ci porta con dovizia di particolari nell’affascinante quanto oscuro mondo dell’Inquisizione!!!

Claudio Rendina

Claudio Rendina è uno studioso della città di Roma e della sua storia. Nato nel 1938, esordì nel 1959 con la pubblicazione di Cuore di ragazzo (Editore Rebellato, Padova), libro di poesie con la prefazione del critico e poeta Giorgio Caproni. È autore di numerosi volumi di storia, con argomento prevalente la capitale con i suoi personaggi e i suoi monumenti, la Chiesa cattolica e il Vaticano, trattati da un punto di vista fortemente critico. Ha curato e tradotto opere di romanzieri e poeti principalmente della letteratura francese dell’Ottocento. E’ autore, altresì, di una silloge poetica intitolata Patchwork, con prefazione di Mario Lunetta, pubblicata dalla casa editrice Il Ventaglio nel 1989, ottenendo il Premio Calliope. Nel novembre 1994, insieme con Roberto Rendina, ha fondato la casa editrice Rendina Editori, con sede in Roma. Ha diretto la rivista Roma ieri, oggi, domani; cura la rubrica del quotidiano la Repubblica Cartoline romane, inerente alla storia, l’arte e il folclore della città capitolina.

Sono principalmente moglie e mamma di due splendide ragazze ed ho la passione per la musica ma soprattutto per la lettura. Leggo di tutto romanzi, saggi, storici, ma non leggo libri nè di fantascienza né di horror.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: