She’s the one Book Cover She’s the one
Asia Pichierri
Chick-lit
Self-publishing
25 agosto 2020
cartaceo, ebook
212

Alice Cooper è una make-up artist con una passione sfrenata per la musica rock. Nella sua vita niente è al posto giusto, dall’ambito sentimentale a quello lavorativo, e attribuisce tutte le colpe dei suoi insuccessi al nome che porta, per un puro caso di omonimia con la personalità più controversa della musica. Daniel Bronson è un fotografo nella città degli Angeli, colleziona conquiste e disdegna ogni forma d’amore che non sia quello verso gli AC/DC.

Complici le note di "I was made for lovin’ you" dei Kiss e qualche cocktail di troppo, Alice e Daniel si troveranno faccia a faccia, pronti per farsi la guerra a colpi di rock.

“Prima o poi dovrò uscire da questo bagno, considerando il il fatto che siano passati circa venti minuti da quando ho usato la scusa più antica del mondo e più diffusa nel cinema di tutti i tempi. Sì, proprio Vado a incipriarmi il naso. Quando faccio le cose, devono essere spettacolari. La mia inclinazione alla teatralità si deduce anche da questo.
Mi chiederanno il motivo di questa mia eterna permanenza, al mio rientro, e penso che la attribuirò a Spider-Man. È venuto a prendermi dalla finestra del bagno, mi ha portato a spasso per la città ed eccomi qui. Cosa non si fa per salvare il mondo…

 

She’s the One è lo spin-off di Vieni e cambiami la vita, che vede protagonisti due personaggi secondari nel precedente romanzo, Alice e Daniel. L’autrice nella prefazione del libro specifica che i due romanzi brevi posso essere letti in maniera autonoma, ma, secondo me, la lettura di entrambi può darci una migliore visuale sia sulla storia che sullo stile della Pichierri.

Alice Cooper, già il nome è tutto un programma e non le renderà la vita facile, è in difficoltà ad accettare le avance di Daniel, ex fidanzato della sua migliore amica, Ellis, ma quando rimane senza lavoro e l’unica possibilità è … accettare di condividere l’appartamento con lui (consiglio geniale di Ellis a cui nessuno riesce a dire di no) dovrà cercare di far buon viso a cattivo gioco.

«Prima cosa: io non ti conosco. Seconda: io non ti conosco.» «Dovresti ricordare chi è stato a dirlo», mi dice. Ancora quel sorrisetto, maledizione. Voglio tanto strapparglielo. «Peyton a Lucas, no?». Ma è ovvio, ragazzi. One Tree Hill è la base. «E dovresti ricordare che, alla fine, si sposano», risponde, soddisfatto. E io ho preso, ancora, l’esempio sbagliato. «Non c’entra, adesso», bofonchio. «Vedremo».

Alice, è una make-up artist e adora la musica rock. Nulla della sua esistenza è al posto giusto e, come ripeterà più volte, già a partire dal nome che le hanno messo.

Daniel è un fotografo, si dedica alla continua collezione di nuove conquiste ma non vuole saperne di impegnarsi: lui ama solo gli AC/DC.


Anche questa volta l’autrice decide di regalarci un romanzo breve che si legge in pochissimo tempo. Nonostante la brevità del racconto i personaggi sono ben delineati e descritti ma la “superficialità”, intesa come la mancanza di approfondimento delle varie situazioni, lasciano alcuni aspetti della narrazione in sospeso e non permettono la creazione di un legame tra il lettore e i protagonisti.

La trama è poco sviluppata e abbastanza intuibile anche se il colpo di scena finale vi lascerà spiazzati. Il ritmo è rapido, i dialoghi, sono semplici e brevi intervallati da battute, citazioni di canzoni. 

L’utilizzo del doppio POV ci consente di conoscere i pensieri dei due ragazzi, ma lo scarso sviluppo delle situazioni, rende questo alternarsi quasi dispersivo e in alcuni passaggi sembra di leggere un diario più che un romanzo. Nonostante questi piccole “sviste”, a mio parere, la scrittura è fluida e piacevole.

Attendiamo le prossime opere di questa giovanissima scrittrice che sicuramente ci riserverà delle piacevoli sorprese.

“Felice. Sono felice. Per lei e per me.
Devo solo concentrarmi sui benefici di questa storia.

Non averla più tra i piedi, mi aiuterà a dimenticarla.
Devo solo essere felice.
Devo solo fingermi felice.
Eppure, sento qualcosa che non va in me, come se avessi ricevuto la notizia peggiore della mia vita. Come se avessi calpestato un pezzo di vetro rotto, ferendomi i piedi scalzi.
Devo essere felice, ma non ci riesco.”

 

 

L’autrice
Asia Pichierri nasce nell’anno di ritorno dei Bon Jovi, lo stesso giorno in cui, molti anni prima, Coco Chanel aveva inventato il tubino.
Nel 2018 esce il suo primo racconto, Un tacco per innamorarsi, all’interno dell’antologia benefica Un battito di cuore.
Due anni dopo pubblica il suo primo romanzo, Vieni e cambiami la vita, preceduto dalla novella Solo per lei, entrambi pubblicati dalla collana Anime di Golem Edizioni.
È creatrice del blog letterario Il libro sulla finestra e organizzatrice del festival Libri sul mare.

Scritto da:

Cristina Marangio

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.