Romanzo Rosa

Recensione: Segreti profondi di Shayla Black. Leggereditore

Segreti profondi Book Cover Segreti profondi
Shayla Black
Erotico
Leggereditore
10 agosto 2018
Kindle e cartaceo
352

Dopo aver rischiato di perdere la vita in una terribile tragedia, Lily Taylor ha cambiato identità e ha ricominciato una nuova esistenza. Quando però il passato riaffiora minacciandola ancora, si rivolge all’ultima persona cui dovrebbe fidarsi: Stone Sutter, uno sconosciuto con alle spalle una storia di carcere e violenza. È un uomo pericoloso ma anche dotato di una carica sensuale irresistibile. Affascinato dall’avvenenza e dalla complessa personalità della donna, Stone decide di difendere Lily da chi la sta perseguitando, ma non è altrettanto sicuro di avere la forza per proteggerla dai suoi stessi desideri. Mentre la passione tra loro emerge inarrestabile, Lily è sempre più in pericolo e per sopravvivere è costretta ad affrontare le sue peggiori paure. Potrà fidarsi del legame che lei e Stone hanno instaurato mentre la bollente attrazione che li unisce li sta sportando a superare ogni limite e ogni reticenza? Dalla regina indiscussa del romance erotico, un nuovo romantic suspense in cui la passione sfrenata si intreccia con l’azione generando un mix esplosivo.

 

Shayla Black è un’autrice bestseller di più di 40 romanzi contemporanei, erotici, paranormal e storici pubblicati anche con il nome di Shelley Bradley. Shayla vive in Texas con il marito e un gatto molto viziati. In Italia è conosciuta da tempo come una delle regine del romance erotico grazie al successo ottenuto dai suoi primi libri pubblicati da Harlequin Mondadori. Ha vinto numerosi concorsi di scrittura e premi, tra cui il Passionate Ink, il Colorado Romance Writers Award of Excellence e il National Reader Choice Award. Leggereditore sta proseguendo la serie “Wicked lovers”.

Lily gli fece un rapido cenno di diniego con la testa. «Non puoi. Sei appena uscito di prigione. Non vale la pena rischiare la libertà per me.»
«Io lo farei. Sposterei le montagne per darti felicità e pace.»

RECENSIONE

Mi sono approcciata a questa lettura pensando di leggere il classico romanzo erotico, stile 50 sfumature, invece di “spinto” non c’è molto a parte un paio di giochi Bdsm.
Stone, il nostro protagonista, è un genio informatico, ex carcerato ma non violento, è una persona sicura di se, innamorato di Lily sin dal primo momento, che cerca in tutti i modi di superare la sua diffidenza.
Lily, o Fiorellino, è una ragazza che ha subito molto nella sua breve esistenza. Tutta la violenza con cui si è scontrata ha modificato il suo essere: si è rinchiusa in se stessa, non si fida di nessuno e anche se è rimasta colpita da Stone, durante il loro primo incontro, il trascorso di lui in carcere la condiziona molto.
Delusa… ni… soddisfatta… ni. Diciamo che la prima parte l’ho letta a fatica: troppi personaggi, troppo poco delineati, troppa confusione insomma troppo di tutto!
La seconda parte è un pochino più scorrevole anche se è molto cerebrale. Le poche scene di sesso servono a Stone per entrare nella mente di Lily e fare emergere, per superarle, le sue paure causate da un passato tragico e oscuro.
La terza parte invece mi è piaciuta maggiormente: più intrigante, più ragionata e, grazie al colpo di scena, ha restituito brio al romanzo.
La copertina, che dovrebbe rappresentare Lily, non dice molto del romanzo anzi, secondo il mio modesto parere, confonde il lettore che pensa di avere tra le mani un libro completamente diverso dalla realtà. Ritengo che possa definirsi un romanzo rosa a tutti gli effetti prima che un erotico.

AUTORE

Shayla Black

I molteplici impegni famigliari (ho due figli stupendi oltre ad un marito e a un cane) mi hanno sottratto per un lungo periodo ad una delle mie più grandi passioni: la lettura (oltre alla pallacanestro -amore questo condiviso con mio marito, allenatore, e mio figlio, arbitro, che ci ha portato a creare una nostra società dove ricopro il ruolo di presidente). Ora complice un infortunio che mi costringe a diradare i miei impegni fuori casa (non posso guidare) sono “finalmente” riuscita a riprendere un libro in mano! Il fato, insieme ad un post di Kiky (co-fondatrice de “La bottega dei libri” che conosco da oltre 20 anni) pubblicato su Facebook han fatto sì che nascesse la mia collaborazione con “La bottega”, collaborazione che quotidianamente mi riempie di soddisfazione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: