Libri,  Recensioni,  Romanzo Rosa

Recensione: Imperfetti sconosciuti di Daniela Volontè, Newton Compton

Imperfetti sconosciuti Book Cover Imperfetti sconosciuti
Daniela Volontè
romanzo rosa
Newton Compton editore
24 gennaio 2019
ebook, cartaceo
288

Sabina Villa ha trent'anni, fa due lavori per pagare il mutuo e coltiva una grande passione: la scrittura. I libri che pubblica sono il suo orgoglio. Mette se stessa nelle storie che scrive, perché sa bene quanto le parole abbiano il potere di far emozionare. Un giorno, alla ricerca di informazioni per il suo romanzo, scrive un post sui social in un gruppo di appassionati di moto. L’unico a risponderle è un certo Jacopo, che la contatta sulla chat privata e si dimostra disponibile ad aiutarla. Con il tempo i messaggi tra i due diventano sempre più assidui, costellati di battibecchi, battute al vetriolo, ma anche di piccole confidenze e consigli. Ma chi è davvero Jacopo? E perché si è lasciato coinvolgere così da una conversazione virtuale cominciata per caso? La curiosità per un possibile incontro è forte, ma Sabina sa bene che non basta qualche battuta dietro a uno schermo a rendere un rapporto sincero. E allora, come è possibile che quando legge quei messaggi le batta così forte il cuore?.

 

Cosa succede quando il mondo di due sconosciuti entra in collisione?

RECENSIONE

È possibile innamorarsi di uno sconosciuto solo attraverso quello che scrive? Io penso proprio di si e Jacopo e Sabina ce lo dimostrano con la loro storia d’amore.

“Imperfetti sconosciuti” è un romanzo che ti rapisce il cuore perché racconta di un uomo e una donna come tante di noi. Entrambi soli, si affezionano l’uno all’altra per caso, intessendo un rapporto virtuale che mette da parte l’apparenza per l’essenza. La loro chat diventa presto l’unica boccata d’aria fresca della giornata, lì Sabina e Jacopo non hanno niente da perdere e si sentono liberi di esprimere se stessi. Si, perché a volte è più facile stringere rapporti da dietro lo schermo di un pc. Chi c’è dall’altra parte non ti conosce, ti giudica relativamente o meglio, anche se lo fa rimane sempre lo sconosciuto che è.

«È più semplice blindare il proprio cuore, che lasciarsi andare ai sentimenti, perché il rischio di soffrire è minore. Ogni volta che mi hai scritto di provare qualcosa per me oppure mi hai mostrato le tue fragilità è stata un’onda che ha iniziato a erodere le mura della mia prigione, e tutte le emozioni che mi hai fatto provare, mi hanno finalmente liberato dalle mie paure»

E’ un romanzo che elogia la fragilità umana. I personaggi si trovano ad affrontare tante paure e le superano insieme grazie al loro legame che nonostante nasca online, si afferma poi anche nella vita reale con non pochi ostacoli.

Il romanzo non è originale ma racconta una storia normale, forse è questa la sua forza.

Sabina è una giovane scrittrice che per mantenersi si dimena tra due lavori: di giorno lavora nel campo dell’editoria, la sera arrotonda come cameriera in un locale di Milano. Ama scrivere. E’ alle prese con l’editing del suo ultimo romanzo e si ritrova a chiedere informazioni su facebook a degli appassionati di moto, per rendere più veritiero un passaggio del suo scritto.

A risponderle è Jacopo, dal profilo facebook del fratello, appassionato di moto. Lui è un chirurgo di fama mondiale, ricco e mondano, che si ritrova in una bufera mediatica e giudiziaria poiché accusato di non aver svolto bene il suo lavoro e fatto morire due suoi pazienti.

Per puro caso iniziano a  chattare. Non sanno nulla l’uno dell’altro, ma tra una battuta e l’altra riescono a capirsi e a confidarsi. Battute taglienti lasciano presto il posto a frasi disarmanti e dolci parole. Più le loro chiacchierate aumentano, più è difficile mantenere le distanze. E’ piacevole, la connessione tra loro è tangibile man mano che i giorni passano, tanto da sentirne la mancanza nei casi in cui accade.

Ma cosa succede quando uno dei due non rispetta le regole stabilite: non flirtare e non cercarsi mai dal vivo?

Non mi resta che consigliarvi di leggere “Imperfetti sconosciuti” e se siete al passo coi tempi vi piacerà tantissimo sapere che il romanzo ha anche dei contenuti extra, grazie a una parte “interattiva” che permette di assaporare proprio lo scambio di messaggi tra i due protagonisti del libro. Potrete leggere in modo alternativo le loro esilaranti chat.

Il romanzo come scrive l’autrice è nato da un esperimento di penna e io aggiungerei, ben riuscito.

Jacopo e Sabina ci insegnano che l’amore può nascere virtualmente ma poi si deve aver il coraggio di farlo evolvere nella realtà e quotidianità.

Auguro a tutti voi di incontrare il vostro imperfetto sconosciuto e di vivere una favola come questa.

Sono un uomo imperfetto che ha affidato il proprio cuore a una sconosciuta, e ora vivo una vita tutt’altro che perfetta, ma piena di amore. E questa è l’unica cosa che conta realmente.

 

L’AUTRICE

DANIELA VOLONTE’

E’ nata a Como, ha una laurea in Economia e Commercio e una in Scienze della Comunicazione, e tra l’una e l’altra ha lavorato come impiegata. Scrive per passione, ma lo fa a tempo pieno, perché vi dedica ogni minuto libero della giornata. Con la Newton Compton ha pubblicato Buonanotte amore mio, diventato subito un bestseller ai primi posti delle classifiche, L’amore è uno sbaglio straordinario, Non chiamarmi di lunedì, La meraviglia di essere simili, Non basta dirmi ti amoSei l’aria che respiro e La dolcezza può far male.

Trentenne in cerca della sua strada nel mondo. Amo leggere e perdermi tra le pagine di un libro, viaggiare con la mente in posti che non conosco, vivendo un'infinità di vite e storie. Girovagando sul web, sono inciampata ne "La Bottega dei libri", un piccolo grande ritrovo per gli amanti della lettura come me. Quindi eccomi qui a scrivere e condividere con voi questa passione...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: