Per sempre tua Book Cover Per sempre tua
Fight for love #1
Francesca Palamara
Romanzo Rosa
Self-publishing
26 maggio 2020
ebook
335

Beatrice aveva tutto: soldi, carriera, un uomo. Ma un tradimento le ha portato via fiducia e speranza. La fuga finisce in un piccolo paese lontano dal suo mondo.

Saranno gli occhi di Massimo a rimettere in discussione il suo mondo e il desiderio di stare lontano dall'amore. Anche Massimo voleva stare lontano dai sentimenti, ma l'incontro con quella ragazza così lontana dal suo mondo mette tutto in discussione.

 

Per sempre tua di Francesca Palamara è una fresca storia d’amore. Non ha particolari pretese, ma si legge tutta d’un fiato.

Lo stile, scorrevole e leggero, rende il romanzo una piacevole lettura, non impegnativa, da ombrellone.

La storia di Per sempre tua parte in modo piuttosto oscuro e promette qualche risvolto più drammatico o misterioso; ma si risolve, a mio avviso, troppo blandamente, in una storia d’amore prevedibile e per certi versi irreale.

I personaggi

Beatrice e Massimo sembrano usciti da un libro di fiabe: il bel principe lui e la principessa lei, nati per incontrarsi in un momento brutto della vita di entrambi. Descritti e strutturati molto bene (sembra quasi di vederli), ma con poco carattere.

L’arrendevolezza di Beatrice ai modi possessivi di Massimo rischia quasi di svilire tutte le conquiste dell’indipendenza della donna. Ma comunque fa innamorare ogni donna del bel tenebroso con il cuore a pezzi.

L’ambientazione

L’ambientazione  in un paesino della Calabria, con il suo splendido mare e le sue splendide spiagge, è particolarmente indicato per raccontare la storia d’amore che si dipana tra i due protagonisti. La forte dissonanza del solare paese calabro a confronto della cervellotica e tradizionalista Torino viene resa bene, senza eccessi e nella giusta misura.

Non vi sono oltranzismi e non vi è giudizio evidente nei confronti delle due realtà: ognuna di esse ha i suoi difetti e i suoi pregi. Molto efficace la caratterialità dei protagonisti che si muovono sulla scena della Torino “bene”.

L’autrice è riuscita a renderli antipatici quel tanto che dovevano essere per il lettore. Altrettanto è riuscita a rendere la nonna di Massimo, la sorella e il fratello, degni delle preferenze del lettore.

Conclusioni

Per sempre tua è un romanzo rosa piacevole, leggero, ma con poco mordente, molto più vicino a Tre metri sopra al cielo che a Cime tempestose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: