Per lanciarsi dalle stelle
Romanzo

Recensione: Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti. Garzanti editore

Per lanciarsi dalle stelle Book Cover Per lanciarsi dalle stelle
Narratori moderni
Chiara Parenti
Romanzo rosa
Garzanti Editore
14 giugno 2018
Ebook
345
https://www.amazon.it/lanciarsi-dalle-stelle-Chiara-Parenti/dp/8811676452

"Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre". Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di ripartire per Parigi, subito dopo l'unico litigio della loro vita. Quel litigio di cui Sole si pentirà per sempre, perché non rivedrà mai più Stella, la persona più importante per lei. Sole non smette di guardare quel foglio perché, anche se ha solo venticinque anni, non c'è nulla di più difficile per lei che superare le proprie paure. Sa che, se le tiene strette a sé, non c'è nulla da rischiare: il lavoro sicuro per cui ha rinunciato al sogno di fare l'università; il primo bacio mai dato perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Ma ora Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una paura alla volta: dal lanciarsi con il paracadute al salire sulle montagne russe; dall'attraversare un bosco sotto il cielo stellato al fare un viaggio da sola a Parigi. Giorno dopo giorno, scopre il piacere dell'imprevisto e dell'adrenalina che le fa battere il cuore. A sostenerla c'è Samanta, un'adolescente in lotta con il mondo che ha paura persino della sua immagine riflessa. Rivedendosi in lei, Sole prova a smuovere la sua insicurezza e a insegnarle ciò che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, singolo, magnifico istante senza di essa. Ma c'è un unico istante che Sole non è ancora pronta a vivere. L'istante in cui deve confessare la verità al ragazzo di cui è da sempre innamorata. Una prova più difficile di tutte le altre. Perché anche l'amore può vestirsi d'abitudine e confondere. E per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco. Perché persino i sogni possono cambiare quando sono solo una favola. Dopo il successo della Voce nascosta delle pietre, Chiara Parenti regala ai suoi lettori un nuovo romanzo che ci insegna a guardare dentro noi stessi. Una storia sull'importanza di assaporare ogni attimo, di non perdere le occasioni della vita. Una storia sull'amicizia che quando è sincera scava dentro anche se fa male. Una storia sul coraggio di guardare oltre la paura per toccare le stelle.

sai come si vince la paura? Facendo proprio quello di cui si ha paura!

Sole è una ragazza come tante, sono io in tanti momenti della mia vita , sei tu amica di Bottega che stai leggendo questa recensione, Sole a differenza del nome ha paura, paura di innamorarsi di seguire i suoi sogni, di soffrire ed ha una amica Stella che è il suo opposto in termini di carattere e di pensieri, per Sole è una sorella ed è proprio grazie a lei ed alla vita che non va mai come possiamo immaginare, che Sole imparerà ad affrontare una ad una le sue paure, e non sarà sola durante il cammino, l’aiuteranno una serie di incontri e circostanze ed anche Samanta , un adolescente di oggi arrabbiata con il mondo.

Ho trovato questo romanzo molto scorrevole, non avevo letto nulla dell’autrice in precedenza, ma sono rimasta incuriosita da questa trama, colpita dalle paure di Sole, e mi sono chiesta quante rinunce si possono fare ed a quanti momenti di felicità ci perdiamo perché abbiamo paura, dovremmo non aspettare un momento di non ritorno, un attimo che cambia per sempre la nostra vita, dovremmo viverlo quell’attimo. Sole per far fede ad una promessa in 100  giorni affronta le sue paure, io credo che dovremmo farlo 365 giorni l’anno.  Mi viene in mente una frase su tutte del romanzo

“non c’è niente di più lontano dalla felicità che cercarla nella testa degli altri invece che in noi stessi”

siamo noi gli artefici della nostra vita, Chiara Parenti l’autrice ci sprona a prendere tutto dalla vita anche il brutto e farne tesoro.

Trovo azzeccata anche la copertina di questo libro, le mani aperte verso il cielo mi danno l’idea di poter aspettare il ritorno tra le stesse di qualcosa, qualcosa a cui non dobbiamo rinunciare mai la VITA!

 

Risultati immagini per chiara parentiChiara Parenti

Chiara Parenti (1980) è nata a Lucca dove vive con il marito, il figlio, due gatti, due pesci rossi e una tartaruga. Laureata in filosofia, è giornalista pubblicista e lavora nell’ambito della comunicazione. Ama disegnare, leggere e viaggiare. Adora anche parlare di sport. La sua frase preferita è: «Il mese prossimo mi iscrivo in palestra».

 

 

 

La lettura e la scrittura sono le mie passioni fin da quando ho imparato entrambe le cose, la lettura è diventata nel tempo un porto sicuro, un modo per viaggiare nel tempo e nello spazio in compagnia di tanti amici. Leggo quasi ogni genere eccetto l’horror, amo in particolare il genere Distopico che oggi mi consente di essere la direttrice della collana Nhope. Oltre ai distopici amo i Romance che mi fanno sognare ed i Thriller. Faccio parte del gruppo della Bottega dei libri da quasi un anno e seppur lentamente, spero di continuare a dare il mio piccolo contributo letterario.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: